Castro al Cagliari: cosa fare al fantacalcio?

Castro al Cagliari

Ultimo aggiornamento:

Maran chiama, Castro risponde.

Comincia a prendere forma il nuovo Cagliari targato Maran. Dopo l’arrivo di Srna, terzino croato di grande esperienza e dal profilo internazionale, è stato il turno di Lucas Castro al Cagliari, inizialmente accostato all’Atalanta. Decisiva la chiamata di Maran con il quale si ricongiunge in terra sarda dopo i 6 anni trascorsi insieme, tra Catania e Verona.

Circa 6 milioni di euro il costo dell’operazione per portare Castro al Cagliari. Una spesa ingente per una “piccola” come il Cagliari che ha deciso di puntare forte sull’estro dell’ex Chievo.

TECNICA/TATTICA

Giocatore tecnico e uomo spogliatoio. Perno di centrocampo nel 4-3-1-2 di Maran, può agire sia come mezzala, sia come trequartista, favorito dalle sue buone qualità di calcio. A Catania fu impiegato anche come esterno, seppur preferisse una posizione più centrale per essere più al centro del gioco.

I piedi del Pata continuano la tradizione argentina: sempre sicuri palla a terra e capaci di giocate sopraffine. Discreto colpitore di testa e abile crossatore dal fondo, Castro è un calciatore multiruolo e generoso. Prototipo del centrocampista moderno per usare le parole di Sergio Gasparin, ex amministratore delegato del Catania, che lo portò in Italia nel 2012 dal Racing Club.

A 29 anni ci si aspettava forse il salto di qualità, dopo aver convinto a Catania e a Verona, ma il suo piglio latino lo ha indotto a preferire una realtà in cui poter essere leader, piuttosto che uno dei tanti (come sarebbe successo a Bergamo). Per intenderci, la scorsa stagione fu costretto a uno stop di tre mesi per infortunio muscolare: privo del suo carisma e della sua guida a centrocampo, il Chievo racimolò solo 5 punti in 11 partite.

Per la cronaca, con i clivensi ha disputato 95 partite, impreziosite da 12 gol e 11 assist, e tanti buoni voti. Non male se consideriamo la poca propensione all’offesa dei gialloblù e le tattiche attendiste di Maran.

FANTACALCISTICAMENTE CASTRO AL CAGLIARI

La rosa dei sardi è in continuo aggiornamento e potrebbero arrivare altri volti nuovi. Si attendono novità su Grassi e Cerri, che andrebbero a rinforzare rispettivamente centrocampo e attacco. Sul fronte uscite invece, il futuro di Barella appare incerto, corteggiato dalle grandi di Serie A.

Sicuro sarà invece l’impiego dell’argentino da parte del mister che potrebbe, in più di un’occasione, preferirlo a Joao Pedro nel suo classico 4-3-1-2, essendo più affidabile sia di testa (in tutti i sensi), sia nella continuità delle performance. A ogni modo, il suo posizionamento naturale sarà quello da interno di sinistra, affiancato alla qualità di uno tra Grassi(?) e Barella, con Faragò pronto a spingere sulla destra.

Da capire se il Cagliari si muoverà per l’acquisto di un regista di ruolo. In tal caso, gli inserimenti del Pata avranno maggiori possibilità di essere valorizzati.

CONSIGLIO ACQUISTO

Che Castro sia un buon acquisto low cost lo sanno anche gli appassionati di cucito. Per questo potrebbe essere bagarre per aggiudicarselo, trasformando un acquisto da pochi crediti in un investimento impegnativo. Discreto slot di centrocampo, da schierare in occasione dei match casalinghi del Cagliari o comunque abbordabili.

Restiamo “bassi” se decidiamo di riservargli un posto in squadra, calcolando una spesa massimo del 5% sul budget totale a disposizione: per un massimo di 25 crediti su eventuali 500, la spesa vale l’impresa. Sforando, ci toglieremmo risorse preziose per concorrere sui top players.

STATISTICHE DELL’ULTIMA STAGIONE

Presenze: 25

Gol: 3

Assist: 3

Cartellini gialli: 3

Cartellini rossi: 0.

 

Se ti è piaciuto il nostro articolo su Castro al Cagliari, commenta il nostro post e metti mi piace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *