Juventus: analisi delle prime partite in ottica fantacalcio.

Ultimo aggiornamento:

Juventus: andiamo ad analizzare le prime partite di questo Campionato

La Vecchia Signora ha giocato le sue prime tre partite in questo campionato 2108/19, conquistando il bottino pieno: tre vittorie.

Nella prima partita contro il Chievo Max Allegri schiera la Juventus con il seguente 4-2-3-1: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Douglas Costa; Ronaldo. I tre cambi sono stati Bernardeschi per Cuadrado, Mandzukic per Douglas Costa ed Emre Can per Khedira.

Nella seconda partita, a Torino contro la Lazio, è andato in scena un 4-3-3: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. Tre cambi: Douglas Costa per Bernardeschi, Emre Can per Pjanic, Betancur per Khedira.

Nel terzo match, Parma – Juventus, i bianconeri sono scesi in campo ancora con un 4-3-3: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. Ecco i tre cambi: Douglas Costa per Bernardeschi, Emre Can per Pjanic, Dybala per Khedira.

Juventus: gli 11 titolari

Un vero e proprio rebus, e non è una novità da quando su questa panchina siede Max Allegri, è cercare di capire quale sarà l’undici titolare della squadra campione d’Italia in carica.
Sembra sicuro del posto fra i pali il polacco Szczesny; nonostante qualche svista di troppo, a inizio anno l’allenatore ha fatto ben capire quali sono le gerarchie in porta. E quindi, nonostante uno scalpitante Perin, l’ex Roma sarà il portiere titolare.

Centrali di difesa saranno Bonucci e Chiellini: la coppia storica si è riformata e farà senza dubbio bene. Nella difesa a 4, partono avanti nelle gerarchie due velocisti della fascia, Cancelo e Alex Sandro. I due terzini saranno fondamentali e quindi sono consigliati. Molto indietro nelle gerarchie De Sciglio e Spinazzola (che rientrerà a dicembre).

Nel centrocampo che presumibilmente sarà a tre, troviamo senza dubbio Pjanic, regista designato insieme a Bonucci, più Khedira e Matuidi. Emre Can e Betancur proveranno a trovare minutaggio approfittando dell’età non più verde dell’ex campione del mondo tedesco. Sicurissimi del posto saranno Pjanic e Matuidi, di sicuro affidamento.

Batteria d’attacco micidiale per la Juventus, ma con ogni probabilità i tre attaccanti designati saranno Cristiano Ronaldo, e ci mancherebbe, con l’aggiunta di Dybala e Mandzukic. Difficile lasciar fuori Douglas Costa, Bernardeschi e Cuadrado, ma Allegri potrà affidarsi a loro in maniera costante dalla panchina – soprattutto il brasiliano rappresenta un’arma devastante a gara in corso – oppure schierarli dall’inizio nel classico 4-3-3 o in un 4-2-3-1. Grazie a Champions e Coppa Italia, tutti troveranno spazio lì davanti.

Juventus: giocatori più o meno consigliati

L’impressione comune è che la Signora non abbia ancora scatenato tutta la propria forza, vuoi per la scarsa vena realizzativa (per ora) del fenomeno CR7, vuoi per la condizione fisica non ancora eccelsa, vuoi per dei meccanismi ancora da oliare.
Una volta risolti questi piccoli problemi di inizio stagione, i bianconeri presumibilmente condurranno un gioco europeo, votato all’attacco, controllando la partita e cercando di incanalarla sempre a proprio favore, alzando e abbassando la pressione a proprio piacimento. Un metodo molto caro ad Allegri.
Con questi presupposti, la maggior parte della rosa è consigliata. Ma andiamo nello specifico.
Ovviamente il pacchetto Szczesny-Perin vi consentirà di avere due portieri di assicuro affidamento, soprattutto per la forza generale della Juventus. Crediamo che quest’anno i bianconeri possano prendere forse qualche gol in più degli scorsi anni, ma mantenendo una media comunque da top club.

In difesa grandissimi elementi, ma ci sentiamo di consigliare soprattutto i centrali Bonucci e Chiellini: ottimi voti e qualche bonus sempre dietro l’angolo. Soprattutto il figliol prodigo Bonucci potrebbe regalare numerosi assist grazie alle sue doti di regista arretrato.
Sconsigliati invece De Sciglio, Spinazzola e Rugani: vedranno poco il manto verde. Benatia troverà forse più minutaggio, ma anche lui parte troppo dietro le gerarchie.

A centrocampo consigliatissimi Pjanic, bonus assicurati in quantità anche se con Ronaldo in campo difficilmente batterà la punizioni, e Matuidi. Il francese è pedina preziosa per Allegri e, come è già successo, non è estraneo a inserire il proprio nome nelle marcature. Khedira un gradino sotto, buon acquisto se siete in cerca di un titolare dai buoni voti, ma non svenatevi per lui. Emre Can sconsigliato: le sue qualità di diga e da mediano di contenimento non sono troppo adatte al fantacalcio.

Reparto avanzato consigliato in blocco, da Costa a Bernardeschi passando per Mandzukic (si sta riscoprendo bomber) e Dybala (tornerà in pianta stabile nell’undici titolare). Uno su tutti, ovviamente, Ronaldo (con qualche accortezza): non fatevi ingannare dalla voce “zero” alla sezione gol. Ne farà tanti, come sempre.
Nota a margine su Cuadrado. Ottimo giocatore, senza dubbio, ma lo sconsigliamo per due motivi. Innanzitutto, Allegri lo userà spesso come terzino, con compiti offensivi certo, ma questo ruolo ne abbassa drasticamente l’appetibilità fantacalcistica. Inoltre, due esterni d’attacco come Costa e Bernardeschi rappresentano una concorrenza durissima per chiunque. In attacco sarà probabilmente Juan il più “sacrificato”.
In definitiva sono 3 i giocatori più consigliati: i due registi da bonus Bonucci e Pjanic, il fenomeno Ronaldo. Ma la sensazione è che, a parte nei casi sopracitati, tutti i bianconeri faranno benissimo, specie nel reparto avanzato: insomma la Juventus rappresenta un’autentica garanzia per i fantallenatori che punteranno sui suoi giocatori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *