Chi butto dalla torre? I consigliati per l’8ª giornata

Ultimo aggiornamento:

Bentornati nella nuova rubrica di Consigli Fantacalcio: chi butto dalla torre? Spesso ci troviamo di fronte a scelte difficili perché non sappiamo chi scegliere tra questo e quello. Se poi lascio in panchina uno che segna? Se la legge di Murphy (“se qualcosa può andar male, andrà male”) sembra esistere proprio per accanirsi su di voi e si potrebbe tranquillamente chiamare con il vostro nome, allora state sereni perché tanto sceglierete il giocatore sbagliato. Per tutti gli altri, invece, proviamo a suggerire un possibile 11 per l’8ª giornata.

Ecco le semplicissime regole del gioco: sulla torre ci saranno 22 giocatori, ma 11 verranno “spinti” nel fossato. Citando (più o meno) il film Highlander, “ne resteranno solo 11”! Iniziamo a giocare.

Considerate che questo è un gioco e che potreste trovare giocatori che saranno poi sconsigliati nei nostri articoli di venerdìLa nostra scelta è tra coppie di giocatori e quindi uno va per forza scelto. Buona lettura!

Portieri: chi butto dalla torre?

Sarebbe troppo facile far salire sulla torre Sirigu e Scuffet. E’ ovvio che spingeremmo giù Scuffet contro la Juve e gli legheremmo pure dei macigni ai piedi per non rischiare che torni sulla torre. Per questi dubbi, però, non avete bisogno di noi e poi che gioco sarebbe? I dilemmi ci attanagliano quando in squadra ci ritroviamo Sepe e Sorrentino. Certo, la prima domanda da farsi è “che minchia ho combinato all’asta? Maledetta birra!”. Superato un primo e comprensibile sconcerto, una scelta va fatta. Il Parma sta sorprendendo e il merito è anche di un’ottima fase difensiva. Finora i ducali hanno subito solo 8 gol e sono riusciti a uscire indenni anche da San Siro contro l’Inter. Questa volta il Parma avrà di fronte il Genoa di Piatek che in casa è una sentenza. Per Sepe si prevede una giornata difficile. Dall’altra parte abbiamo Sorrentino contro il Milan. Il Chievo in questo momento è sicuramente la squadra meno in forma (insieme ovviamente al Frosinone) del Campionato e dovrà vedersela con un Milan che sembra aver ritrovato la via del gol. Se poi torna Higuain i guai aumentano. Partiamo col dire che difficilmente porterete a casa un clean sheet, ma almeno 1 (almeno!) gol dovete metterlo in conto. Quindi? Beh, chiudiamo gli occhi e spingiamo quello alla nostra destra. Appena riapriamo gli occhi ecco che ci troviamo davanti Sepe. Nella sventura il destino ci ha fatto buttare dalla torre il povero Sorrentino. Non volerci male Stefano, sarà per la prossima.

Difensori: chi butto dalla torre?

Chi portiamo sulla torre con noi? Abbiamo pensato di schierare una difesa a 4 e quindi al gioco delle coppie parteciperanno: Cionek Vs Maietta; Gobbi Vs Zampano; Mattiello Vs Murru; Palomino Vs Vitor Hugo. A parte l’ultima coppia, abbiamo scelto appositamente giocatori di fascia medio-bassa perché immaginiamo che nessuno di voi abbia bisogno di sentirsi dire che Koulibaly e Bonucci vanno più o meno sempre schierati.

Partiamo dalla prima coppia: Cionek e Maietta. Il primo si troverà di fronte l’Inter e probabilmente Icardi e Perisic o comunque Martinez. Clienti scomodi. A Maietta non andrà molto meglio visto che dovrà provare ad arginare le bocche di fuoco della Roma. Dopo la vittoria con il Tottenham, l’Inter sembra aver trovato la propria dimensione. Il gioco forse non convince ancora, ma i risultati stanno arrivando. La Champions League potrebbe aver prosciugato qualche energia, quindi la Spal potrebbe anche riuscire a fare bene. Il povero Maietta, invece, dovrà vedersela con Dzeko e compagni che dopo il cambio di modulo hanno cambiato anche marcia: 12 gol nell’ultima settimana e 1 solo gol subito. Abbiamo noi il mal di testa, figuriamoci l’ex Bologna. Martedì contro il Viktoria Plzen i giallorossi non hanno speso granché, quindi pensiamo non risentiranno delle fatiche europee. La scelta questa volta è più semplice e diciamo “ciao ciao” a Maietta. Cionek resta sulla torre con noi.

La seconda coppia è composta da Gobbi e Zampano. Davvero abbiamo dei dubbi? Da una parte abbiamo un Parma in forma e dall’altra abbiamo un Frosinone … beh, abbiamo il Frosinone. Il Parma, come detto sopra parlando di Sepe, gioca a Genova contro il Genoa e Gobbi dovrà vedersela probabilmente con Lazovic. Per Zampano, invece, c’è il Torino già stasera. Su quella fascia probabilmente Mazzarri schiererà Aina. Avversari quindi non insuperabili per entrambi, ma vi ricordate la premessa? “Beh, abbiamo il Frosinone”. Scelta scontata quindi: buttiamo dalla torre Gobbi! Coooosaaa? Sì, avete letto bene. I ciociari non brillano, è vero, ma secondo noi a questo giro potrebbe arrivare un bell’assist di Zampano per Ciofani!

La terza coppia che sale stancamente sulla nostra torre è quella composta dal duo Mattiello-Murru. Questa volta abbiamo preso la nostra decisione già quando abbiamo visto i giocatori salire i primi scalini. Il Bologna farà visita al Cagliari e ci aspettiamo una partita con pochi gol e con padroni di casa leggermente favoriti. La Sampdoria, invece, se la vedrà con un’Atalanta davvero in crisi. I valori delle rispettive squadre non sono minimamente in discussione: in questo momento, ma anche nel prossimo e in quello dopo ancora, la Sampdoria è molto più forte del Bologna. Nonostante ciò, Mattiello ci piace e potrebbe far passare una brutta giornata ai difensori sardi con la sua velocità e i suoi continui inserimenti. Murru ci convince meno quindi decidiamo di essere un po’ più crudeli: prima ancora che i due raggiungano la cima, spingiamo il doriano giù per le scale.

L’ultimo giocatore della nostra difesa a 4 dobbiamo sceglierlo tra Palomino e Vitor Hugo. Finalmente due difensori di fascia medio-alta. Era ora. I due più o meno si equivalgono anche se il calciatore viola sta davvero stupendo tutti con ottime prestazioni. L’argentino, invece, soffre un po’ il momento no della squadra, ma la sua media voto non è così drammatica: 5,90. Per questo weekend decidiamo di affidarci alla “garra” bergamasca e prendiamo Vitor Hugo per il polpastrello che ha causato il rigore contro l’Inter e con delicatezza lo spingiamo giù dalla torre. Abbiamo tanto riguardo per lui perché ci tornerà utile alla prossima. Meglio non rischiare di fargli male.

Centrocampisti: chi butto dalla torre?

Come detto, oggi abbiamo deciso di puntare su un centrocampo a 3. Iniziamo subito con un duello tra titani: Matuidi Vs Pellegrini Lo. Il centrocampista francese sembra davvero imprescindibile per la Juventus con i suoi 70 polmoni e con i suoi continui inserimenti nell’area avversaria. Il romanista, invece, sta vivendo una settimana da sogno. Sembra che all’improvviso sia tornato quello del Sassuolo e pure meglio. Difficile fare una scelta e se non avete di molto meglio potete anche pensare di schierarli tutti e 2. Qui però siamo sulla torre e sappiamo che c’è posto solo per uno dei due. Per la nostra scelta ci affidiamo alle parole di Clint Eastwood “Quando un centrocampista francese incontra un centrocampista italiano, quello francese viene spinto giù dalla torre”. E così sia Clint: Matuidi vola nel vuoto.

Il secondo scontro è quello tra due B(ig): Barella Vs Bonaventura. Più o meno vale quello che abbiamo scritto sopra: se li avete in squadra potete schierarli entrambi a questo turno. Ma cosa fare se siete costretti a “panchinarne” uno? Succede che siamo contenti di non essere al vostro posto perché questa sì che è una scelta difficile. Il Cagliari gioca contro il Bologna e se Joao Pedro non dovesse giocare o dovesse uscire prima di un rigore, allora Barella sarebbe l’incaricato dagli 11 metri. Quando chiamato in causa, ha sempre risposto presente. Jack dovrà superare il non certo granitico centrocampo clivense. La squadra di D’Anna finora fuori casa ha subito 10 gol in 3 partite (pesano i 6 subiti a Firenze) e anche in casa non sta convincendo, anche se almeno subisce meno. Cavolo, è davvero difficile scegliere, ma ci tocca. Per questa giornata teniamo per mano Barella anche se ha una partita più complicata. Le sensazioni sono positive. Però permetteteci uno strappo alla regola. Per una volta non spingiamo nessuno giù dalla torre, ma accompagniamo giù per le scale Bonaventura!

L’ultimo scontro vi sembrerà folle, ma cosa possiamo farci se certa gente sale sulla torre? Eccoli che arrivano: Chibsah e Gerson. Questa volta vi stupiamo alla grande. La nostra scelta ricade sul centrocampista del Frosinone che finora è sempre stato uno dei meno peggio e che domenica ha anche sfiorato il gol con una bordata da fuori area. Il centrocampista viola, al contrario, dopo un buon inizio di campionato, nelle ultime partite sta deludendo i suoi possessori e contro la Lazio potrebbe anche partire dalla panchina. Ma non è per questo che vi stupiamo. Vi lasciamo, e ci lasciamo, a bocca aperta perché è il secondo giocatore del Frosinone che scegliamo oggi. E’ troppo anche per noi quindi ci gettiamo dalla torre insieme a Gerson!

Attaccanti: chi butto dalla torre?

Passiamo ora al nostro attacco a 3. Gli scontri saranno tra Lasagna Vs Caputo, Zapata Vs Simeone e Belotti Vs Dzeko.

Il primo scontro è quello tra Lasagna e Caputo. Entrambi avranno di fronte vere e proprie montagne da scalare: rispettivamente Juventus e Roma. E quindi che si fa? Sia i bianconeri (sponda Torino), sia i giallorossi arrivano da vittorie estremamente convincenti in Champions League e vorranno i 3 punti prima della sosta. Possibile che sia Lasagna, sia Caputo restino a secco, ma per questo turno decidiamo di salvare l’attaccante empolese. Ci convince di più e soprattutto ci convince meno la difesa romanista. Ciao Kevin, scusaci per la salita, ma almeno ti sei allenato.

Il secondo posto nel nostro attacco se lo contendono Zapata e Simeone. Entrambi stanno deludendo, anche se l’attaccante viola finora ha almeno siglato 2 reti. Niente di che intendiamoci ma, come si dice a Milano, “piutost che nient l’è mei piutost” (piuttosto che niente, è meglio piuttosto). Il fattore casa ci spinge (il termine torna sempre) a puntare sul panterone bergamasco. Siamo certi che l’8ª giornata sarà quella in cui si sbloccherà. Gol per lui e salto nel vuoto per Simeone. Per non farlo sentire da solo abbiamo chiamato Chiesa che di salti nel vuoto se ne intende.

L’ultimo dilemma di giornata è quello tra Belotti e Dzeko. I due giocatori arrivano a questo weekend con umori diversi. Il Gallo gioca male e segna poco (solo 2 gol finora); Dzeko segna poco ed è nervoso, ma in Champions ha fatto una partita sontuosa e sappiamo che basta poco per riconciliarsi con i tifosi e con i compagni. Detto questo, anche se abbiamo in squadra due giocatori del Frosinone non ce la sentiamo di buttare giù Belotti. Nel precedente articolo di “chi butto dalla torre?” avevamo scelto il Gallo nonostante giocasse contro il Napoli e ci ha ripagato con un gol (su rigore). Siamo sicuri che non ci deluderà nemmeno questa volta e vogliamo addirittura sbilanciarci: venerdì farà 2 gol per noi di CF! Vi chiediamo solo un favore: potete spingere voi Dzeko giù dalla torre? E’ grosso e “cattivo” e noi “teniamo famiglia”!

Speriamo che il nostro gioco vi sia piaciuto, ma se volete conoscere tutti i giocatori consigliati per l’8ª giornata non perdetevi i nostri articoli!

Commentate sui social e fateci sapere chi buttereste giù dalla vostra torre personale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *