Top e flop attaccanti nelle prime 8 giornate di Campionato

Ultimo aggiornamento:

In questo articolo andiamo a vedere in particolare i i top e flop attaccanti. Ne analizzeremo 3 per ciascuna categoria.

Ecco un’altra sosta per le amichevoli delle nazionali! Cosa dice il fantacalcista medio in queste occasioni? “Ridateci il Campionato!”. Amici, purtroppo esistono anche le nazionali. Esiste anche il Mancio che deve continuare la sua specie di “casting”, passando da Zaniolo a Giovinco, e che vuole capire con chi affrontare la qualificazione agli Europei. Il consiglio che vi diamo è di usare questo periodo per analizzare dati, valutare l’andamento di queste 8 giornate per provare a prevedere come andranno le prossime!

Ai “punteros” che hanno fatto meglio auguriamo di continuare a rendere su questi livelli. Per quelli che hanno fatto peggio auspichiamo un pronto riscatto. I criteri che ci siamo dati per dire chi meglio e chi peggio? Bella domanda. Abbiamo scelto un criterio prettamente fantacalcistico e non sindacabile (diciamocelo! Se non porta bonus, a noi, che il giocatore sia “uomo spogliatoio” o che sia “importante per gli equilibri tattici”, cosa ce ne frega?). Abbiamo quindi scelto i 3 attaccanti che, se titolari sempre o quasi sempre, hanno portato a casa la fantamedia più alta. Stessa cosa, in maniera speculare, facciamo per quegli attaccanti che hanno la fantamedia più bassa.

Ovviamente ricordiamo ancora che sono valutazioni parziali fatte su meno di un quarto del campionato. Usiamo, per queste considerazioni, i valori combinati di fantamedia Gazzetta e Fantagazzetta.

Top e flop attaccanti nelle prime 8 giornate!

I 3 top

Piatek

Cominciamo dal Pistolero Piatek! Qui ragazzi c’è poco da dire! Chi se lo è aggiudicato adesso si sta godendo un capocannoniere da 9 reti in 8 partite. Non ha fatto assist (dobbiamo trovargli un neo), probabilmente perché è troppo impegnato a buttarla dentro. E’ un vero e proprio giocatore di biliardo che ha una dote innata a mettere la palla in buca. Ha fantamedie impressionanti sia per Gazzetta (10.12), sai per Fantagazzetta (10.64). Vince al momento per distacco. Chiaro che ci si aspetta una flessione e bisognerà anche vedere se il cambio di allenatore appena avvenuto (Juric per Ballardini) avrà delle ripercussioni, così come il calendario che, a cominciare dalla prossima partita contro la Juve, si farà più difficile.

Insigne

Altro giocatore che sta stupendo, grazie al cambio di ruolo che gli ha confezionato mister Ancelotti, è sicuramente Insigne. Da ala sinistra dello scorso anno nella gestione Sarri a seconda punta, lo scugnizzo sta veramente deliziando il San Paolo e gli altri stadi dove il Napoli ha finora giocato. Ha fatto gol da vicino, da lontano, da opportunista e da … Insigne (l’ultimo gol contro il Sassuolo è stato veramente una “perla” da numero 10). Al suo attivo fino ad oggi 6 gol. Il prezzo da “pagare”, comunque volentieri, è in termini di assist che ad oggi sono fermi a 1. Al momento ha una fantamedia di 8.69 in Fantagazzetta e addirittura di 9.25 in Gazzetta. Pensiamo che, salvo infortuni e l’imponderabile, questo giocatore possa mantenere questi ritmi fino a fine campionato. Sempre che Ancelotti lo mantenga in quel ruolo.

Higuain

Infine come terzo di questa classifica consideriamo il “Pipita” Higuain. Sicuramente (nonostante le sole 5 presenze dovute principalmente a un infortunio muscolare dal quale si è prontamente ripreso) Higuain ha già saputo dimostrare che al Milan è andato per essere leader, campione, bomber. Insomma, Pipita! I numeri in termini di gol e assist (4 gol e 1 assist) sono dati che solo parzialmente fanno capire quanto di buono sta facendo. Informazioni più eloquenti ci arrivano dalle 2 fantamedie: per la Gazzetta abbiamo un ottimo 8.5 che cresce fino a 9.2 in Fantagazzetta! Per lui si prevede che possa addirittura aumentare il suo ritmo di segnature e che possa confermare quanto di buono già fatto vedere in termini di valori medi. Chi ha preso il “Pipita”, quindi, ha sicuramente dovuto spendere, ma si è trovato il solito animale affamato che conoscevamo a Torino, Napoli, Madrid.

I 3 flop

Barrow

Mettiamo insieme questi dati: un numero minimo di 5 presenze su 8, le fantamedie e i fantamilioni probabilmente spesi, le aspettative di “titolarità”. Tenendo conto di questi parametri il primo nome che mettiamo tra gli “spunteros” è Barrow dell’Atalanta. Per lui solo 5 presenze, un ruolo in condominio con Zapata (che sta facendo un po’ meglio, ma non abbastanza per dire “bene”, ancora zero gol anche per lui), un girone di ritorno dello scorso campionato molto promettente. Ha come attenuante l’età, 19 anni, e il fatto che dopo la rocambolesca eliminazione dall’Europa Leauge, la sua squadra non gira più come prima. Prima o poi, probabilmente, si riprenderà. Senza fretta aspettiamo che torni in forma. Al momento i valori di fantamedia parlano fin troppo chiaro: 5.7 (Fantagazzetta) e 5.4 (Gazzetta).

Lasagna

Scorrendo le medie di questo scorcio di campionato troviamo, a valori tutt’altro che soddisfacenti, un’altra punta che, ahimè, non ci aspettavamo così in basso: Kevin Lasagna. Sebbene non si metta in dubbio quella che è la sua importanza a livello tattico e calcistico, i valori di fantamedia sono assolutamente inadeguati a quella che è la probabile quotazione alla quale il giocatore è stato preso nelle aste. I suoi parametri di fantamedia sono di 5.5 per Fantagazzetta e 5.81 per Gazzetta. Un solo gol e un solo assist all’attivo. Qualche bonus l’ha ottenuto, ma non abbastanza per arrivare almeno al 6 di fantamedia. Purtroppo il gioco di mister Velazquez pare valorizzare i vari trequartisti e le ali che stanno dietro all’unica punta. Vedendo la squadra friulana fino ad oggi è possibile che Lasagna possa avere un anno piuttosto difficile.

Antenucci

Per finire dobbiamo mettere in questo articolo anche un giocatore che l’anno scorso era  considerato come un investimento sicuro, classe pura al servizio della squadra. Anche quest’anno ha effettivamente fatto un gran gol al Parma. Parliamo di Antenucci della Spal. La sua barba è oramai un marchio di fabbrica. Per quanto riguarda i gol, il bottino di Antenucci è fermo a 1. Per lui nessun assist e una fantamedia che va dal 5.64 di Fantagazetta al 5.71 di Gazzetta. Nell’ultima partita contro l’Inter ha sbagliato anche un rigore. In pratica, nonostante la perla contro il Parma e quanto di buono si possa dire e pensare di questo giocatore, i numeri per ora parlano chiaro. L’auspicio, per chi ce l’ha in rosa, è che in tempi brevi torni alle perfomances dell’anno scorso, soprattutto per quanto riguarda la costanza di rendimento. Magari sarà proprio la sosta stessa che gli permetterà di tornare in carreggiata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *