Chi butto dalla torre? Ecco i consigli per la 10ª giornata

Ultimo aggiornamento:

Bentornati nella rubrica di Consigli Fantacalcio: chi butto dalla torre? La prima cosa che dobbiamo fare, come sempre, è scegliere il modulo della nostra squadra. Già questa decisione può decidere la nostra giornata e può complicarci i rapporti con la nostra fidanzata (o fidanzato a seconda dei gusti). “Amore secondo te è meglio il 3-5-2 perché con 3 attaccanti rischio di giocare uno in meno o provo a mettere lo stesso Sau e gioco a 3 punte? Oppure sfrutto il modificatore visto che ho un’ottima difesa? Amore mi stai ascoltando? Amore?”, ma lei è già andata all’Ikea e sta modificando l’arredamento di casa a vostra insaputa. Allora decidiamo noi per voi. Sulla torre facciamo salire due moduli (sì, non stiamo bene): il 3-4-3 e il 4-4-2. Tre punte contro modificatore della difesa. Scelta difficile, ma ce la giochiamo con 1 bomber in più e quindi via di 3-4-3.

Ecco le semplicissime regole del gioco: sulla torre ci saranno 22 giocatori, ma 11 verranno “spinti” nel fossato. Iniziamo a giocare.

Considerate che questo è un gioco e che potreste trovare giocatori che sono stati consigliati/sconsigliati nei nostri articoli di ieri. La nostra scelta è tra coppie di giocatori e quindi uno va per forza scelto. Buona lettura!

Portieri: chi butto dalla torre?

Facciamo una piccola doverosa premessa. Volevamo far salire sulla torre Sorrentino, ma era indisponibile perché, dopo la partita di domenica contro l’Atalanta, è stato convocato da Rocco Siffredi. Le ultime notizie che abbiamo parlano di un Sorrentino protagonista dell’ultimo film del re del porno: Penetrato da tutti. Buona fortuna Stefano!

Torniamo al nostro gioco. Giornata con due big match, ma noi in squadra abbiamo due portieri delle piccole: Cragno e Donnarumma (scusate milanisti ma, se può consolarvi, chi sta scrivendo l’articolo è milanista da una vita). Il Cagliari dovrà vedersela in casa contro il Chievo, mentre il Milan riceverà la Sampdoria. In questo momento, onestamente, non abbiamo dubbi: buttiamo giù Donnarumma! Anzi, non ne abbiamo neanche bisogno: calciamo una palla fuori dalla finestra e Gigio esce a vuoto finendo da solo giù nel fossato. Uomo Cragno non deluderci!

Difensori: chi butto dalla torre?

Il primo scontro nella nostra difesa a 3 è quello tra Gagliolo e Nuytinck. Entrambi stanno facendo bene e lo dimostrano le medie quasi sufficienti. Questo weekend si troveranno di fronte, rispettivamente, Atalanta e Genoa. Match difficili lontani dalle mura amiche. Sarà per questo che hanno provato a rintanarsi tra le mura della nostra torre? Confessiamo che la scelta è difficile perché da una parte ci sarà un Ilicic ritrovato e dall’altra un Piatek “furioso” per non aver segnato a Torino contro la Juventus. Il Parma ci piace e gioca un ottimo calcio. Anche nella sconfitta contro la Lazio la squadra di D’Aversa ha fatto vedere ottime cose. Nonostante ciò, il timore che i bergamaschi si siano svegliati (certo, il Chievo non è un avversario complicato finora) e che tornino quelli dello scorso anno c’è, quindi buttiamo giù Gagliolo. Prevediamo più gol della Dea rispetto alla squadra di Juric. Nuyntick avrà vita difficile, ma chissà, magari annulla il capocannoniere della Serie A. Già, non ci crediamo davvero nemmeno noi, ma la scelta ormai è presa e mentre parliamo Gagliolo cade nel vuoto insieme al (nostro) timore di aver fatto la scelta sbagliata. Attenzione: le ultime notizie danno Nuytinck fuori per un problema muscolare. Corriamo giù dalla corre e vediamo se Gagliolo è ancora tutto intero. Giocare in 10 ci farebbe spaccare tutto per la rabbia. Il difensore del Parma non sarà molto felice, ma gli spieghiamo che era uno “scherzetto” di Halloween e lui ci casca. Fiuuu, ci è andata bene!

Il secondo posto nella nostra difesa se lo contendono due big assoluti: Manolas e De Vrij. Il primo deve giocare contro un Napoli in grande forma, mentre il secondo torna a Roma, sponda Lazio, dopo la partita non proprio stellare contro l’Inter che è costata la Champions alla sua ex squadra. Partite difficili per entrambi, ma per l’olandese potrebbero pesare il fattore psicologico e i tantissimi fischi. Manolas, invece, sta soffrendo un po’ come tutta la Roma e i suoi voti quest’anno non sono da top di reparto (media voto 5,95 e fantamedia 6,26). Se li avete entrambi in rosa, probabilmente vi conviene schierarli tutti e due perché comunque parliamo di grandi giocatori (e complimenti per la vostra difesa), ma se avete poco spazio come noi, allora salvate il soldato Stefan. Chissà che non voglia punire una seconda volta la Lazio: olandese goloso!

Gli ultimi due difensori che salgono sulla torre sono Biraghi e De Silvestri. Due giocatori che a ogni partita possono portare bonus, anche qualche +3. Torino e Fiorentina si affrontano e i due potrebbero anche trovarsi di fronte visto che il granata gioca a destra e il gigliato a sinistra. Chi farà meglio? Scelta che ci mette in difficoltà, ma siamo dei professionisti e dobbiamo deciderci. Poi diciamoci la verità, spingere qualcuno dalla torre ci dà anche un po’ di soddisfazione. Ecco che ci spunta un leggero ghigno sul viso e che con fare deciso tiriamo una spallata a De Silvestri. Non cade, ma si fa male. Cavolo, si fa sempre male. Va beh, chiamiamo il medico sociale che, insieme ai barellisti, lo porta giù dalla torre. Da Biraghi ci aspettiamo almeno un assist da calcio da fermo.

Centrocampisti: chi butto dalla torre?

Come scritto sopra, oggi abbiamo deciso di puntare su un centrocampo a 4. Iniziamo subito con il primo scontro: Barillà Vs Zajc. Quando li vediamo salire lentamente sulla torre non abbiamo dubbi: Zajc è decisamente più propenso ai bonus (anche se in questo inizio di Campionato le statistiche ci smentiscono) e quindi va scelto lui. Poi però decidiamo di guardare il calendario e … cavolo, l’Empoli gioca contro la Juventus. Ci spiace buttare giù lo sloveno perché è uno dei nostri pupilli (in realtà del nostro articolista), ma i bianconeri sono uno scoglio troppo grande da superare e per questa 10ª giornata, per una volta, buttiamo giù Zajc invece che la “pasta Barillà”.

Il secondo duello vede di fronte due giocatori che si potrebbero trovare faccia a faccia anche sul campo: Parolo Vs Brozovic. Il primo è sicuro del posto, mentre il secondo potrebbe riposare visto che ultimamente le ha giocate tutte e che non è nemmeno al 100% della forma. I bonus che entrambi hanno regalato ai loro possessori sono più o meno gli stessi (balla giusto 1 assist) e anche le medie e fantamedie si equivalgono, quindi la nostra scelta dovrà per forza di cose basarsi su altro. Difficile davvero fare una scelta, ma noi decidiamo di buttare giù il croato, più che altro per fargli fare una caduta “epica”. Stavolta Parolo l’hai scampata e ti piazzi in mezzo al campo con Barillà.

Proseguiamo con la sfida tra Lazzari e Castro. L’argentino ha iniziato un po’ a rilento, ma adesso sembra entrato in forma e l’intero Cagliari ne sta beneficiando. Lazzari … niente, non facciamo in tempo a descriverlo che è già sulla torre. Non smette di correre nemmeno per farci fare il nostro lavoro. Questo dovrebbe convincerci a buttarlo giù, ma ci sentiamo come Wile E. Coyote (e io che l’ho sempre chiamo Willy il coyote!?) con Beep Beep: le proviamo tutte, ma non riusciamo a prenderlo. Rassegnati buttiamo giù Castro e ci affidiamo a “Lazzari piè veloce”: fai ammattire il Frosinone per noi!

L’ultimo posto libero se lo giocano Calhanoglu e Pellegrini Lo. Il milanista, croce e … no, solo croce per i suoi possessori, è sceso in campo 7 volte in Campionato, giocando bene solo in 2 occasioni. Per il resto, prestazioni insufficienti e tanti rimpianti per quelli che hanno puntato su di lui. La Sampdoria è un avversario ostico e in difesa subisce poco e niente. Il romanista, al contrario, nelle ultime partite sembra essersi tolto gli occhiali e il completo da Clark Kent e sembra aver indossato il costume da Superman. Quasi sempre uno dei migliori in campo (o dei meno peggio, a seconda dei casi), illumina il gioco con passaggi precisi e di classe. Sulla carta, quindi, non avremmo dubbi, ma il Napoli di Ancelotti è davvero in forma in questo momento e sembra aver sistemato anche le lacune difensive di inizio stagione. Per questo, ci gettiamo dalla torre insieme al centrocampista italiano e lasciamo Calhanoglu sulla torre con Lazzari, Barillà e Parolo. La nostra è stata una scelta impulsiva, ci siamo affidati alle sensazioni: questo weekend il turco la mette dentro e se non dovesse succedere, allora chiederemo a Erdogan di fargli una visitina. Parafrasando il nostro motto: “pronti a trovare solo le briciole di Hakan?”.

Attaccanti: chi butto dalla torre?

Siamo arrivati al reparto da cui aspettiamo maggiori gioie: l’attacco. I posti a disposizione sono 3, ma i candidati sono 6: Simeone Vs Belotti, Pavoletti Vs Zapata e Babacar Vs Stepinski.

I primi due a salire sulla nostra torre sono Simeone e Belotti. A inizio stagione avremmo esultato al pensiero di poter scegliere tra uno dei due perché avere dei bomber simili nella propria squadra è sempre un piacere. Beh, dopo 9 giornate di Campionato le sensazioni sono leggermente diverse. Abbiamo provato a chiudere la porta di ingresso del nostro castello, ma il Gallo, con la sua nota veemenza, la sfonda e ci tocca prenderne almeno uno. Entrambi sono a rischio panchina questo weekend, ma secondo noi alla fine gli allenatori li schiereranno dal primo minuto. Per fare la nostra scelta ci affidiamo alla Disney e scegliamo “il Gobbo di Torino”: una toccatina alla gobba e via che questo weekend Belotti segna per noi!

Abbiamo appena spinto giù Simeone e già sta salendo la seconda coppia di giornata: Pavoletti/Zapata. Il primo cercherà di far gol all’imbarazzante difesa del Chievo, mentre il secondo, in ballottaggio con Barrow, ma favorito, proverà a bucare la difesa del Parma. Inutile perdere tempo: ci organizziamo, prenotiamo una gru e solleviamo a fatica l’enorme attaccante della Dea e lo gettiamo nel vuoto. Pavoloso sta al gol contro il Chievo come Vieri sta alle veline: entrambi la mettono dentro sicuro!

L’ultimo dilemma di giornata è quello tra Babacar e Stepinski. L’attaccante senegalese potrebbe accomodarsi in panchina se Boateng recuperasse al 100%. L’attaccante polacco, invece, partirà sicuramente titolare. Sinceramente, visto il momento delle rispettive squadre, sceglieremmo il giocatore del Sassuolo anche dalla panchina, ma abbiamo già parlato troppo male del Chievo quindi, a nostro rischio e pericolo, questa volta teniamo con noi il giocatore di Ventura. Stepinski segna per noi e approfittando di Halloween che si avvicina vestiti da bomber di razza e incuti terrore nei tuoi avversari!

Speriamo che il nostro gioco vi sia piaciuto, ma se volete conoscere tutti i giocatori consigliati per la 10ª giornata non perdetevi i nostri articoli!

Portieri consigliati 10ª giornata

Difensori consigliati 10ª giornata

Centrocampisti consigliati 10ª giornata

Attaccanti consigliati 10ª giornata

Consigliati Napoli-Roma

Consigliati Lazio-Inter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *