Cambio modulo del Milan 10ª giornata: cosa cambia al Fantacalcio?

Ultimo aggiornamento:

Domenica sera si è giocata a San Siro la partita Milan-Sampdoria, terminata poi 3-2 per i padroni di casa. In questo articolo vogliamo soffermarci un momento sul cambio di modulo programmato da Gattuso, che gli ha consentito di salvare (per il momento) la panchina. Anche sotto il profilo del Fantacalcio ci sono degli interessanti cambiamenti da tenere sotto controllo.

Dopo il match, è saltato subito all’occhio l’uso dei due “9”. Infatti si è visto come le due prime punte, Higuain e Cutrone, sulla carta incompatibili tra loro, si siano invece trovati a meraviglia. Hanno espresso giocate da far girare la testa ai difensori avversari di turno e, di conseguenza, hanno avuto un’incredibile facilità di andare in rete (già dimostrata contro la Roma). Se Gattuso li farà giocare entrambi nei prossimi match, è possibile che i possessori di Cutrone possano aver fatto un grande affare al fantacalcio!

Anche il centrocampo a 4, con Suso e Laxalt sugli esterni e Kessié e Biglia al centro, è stato protagonista di una gara molto positiva. I due laterali si sono spesso sganciati in avanti e sono stati puntuali nei ripiegamenti difensivi, mentre i centrali hanno impedito il gioco dei colleghi blucerchiati con tanto pressing. In ottica fantacalcio, Laxalt non dovrebbe scalzare Bonaventura se non per turnover.

Da rivedere, invece, la classica difesa, con Calabria e Rodriguez sulle fasce e Musacchio e Romagnoli al centro. I laterali hanno dialogato poco con gli esterni e in ripiegamento difensivo, l’intero reparto, come spesso accade, è andato in alto mare sugli attacchi avversari che si sono puntualmente concretizzati.

In questa formazione però non c’è nulla di definitivo viste le varie assenze. Una volta rientrato, Conti dovrebbe occupare la posizione di un altalenante Calabria, con maggior possibilità di dialogo con Suso sulla catena di destra. Stesso discorso vale per Laxalt che ha giocato da esterno sinistro, posizione che dovrebbe essere di competenza di Bonaventura (fuori in questo incontro per infortunio).

Con questo sistema di gioco, farà più fatica a trovare posto Çalhanoglu, acciaccato anche lui, ma più adatto come ala sinistra in un 4-3-3 o trequartista in un 4-3-1-2. Questo cambio di modulo è anche dettato dal suo recente scarso stato di forma e non è una buona notizia in ottica fantacalcio. Il turco potrebbe essere il sostituto dello stesso Bonaventura (con Jack dirottato al centro) ma anche, a sorpresa, di uno tra Higuain e Cutrone in avanti. Laxalt troverebbe più spazio mentre Bonaventura potrebbe risentirne fantacalcisticamente essendo relegato in fascia o in ballottaggio.

Un’altra nota poco incoraggiante è quella riguardante Castillejo: lo spagnolo è entrato come seconda punta per Cutrone. Da prima riserva nel 4-3-3, passa ora ad essere una seconda o terza scelta dietro ai 3 in ballottaggio Calhanoglu, Laxalt e Bonaventura (con quest’ultimo titolare sulla carta). Quindi in questo caso, i possessori dello spagnolo potrebbero risentirne. Il nostro consiglio è di verificare se lo stesso modulo verrà applicato nel prossimo match ed eventualmente svincolarlo.

In sostanza, la certezza di una maglia da titolare rimane per Donnarumma, Romagnoli, Musacchio, Rodriguez, Biglia, Kessiè, Suso ed Higuain. Molte incognite sugli altri giocatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *