Hateboer sarà il nuovo Conti??

Ultimo aggiornamento:

Siamo quasi al giro di boa e cominciamo a fare un primo bilancio delle nostre aste estive.
Se andassimo a vedere tra i difensori, uno che sicuramente sta facendo zampillare lacrime di gioia a chi lo ha acquistato (per pochi spiccioli!) è l’olandese dell’Atalanta Hateboer. Pare che il ragazzo abbia tutto! Corsa, tatticamente puntuale, tecnica e personalità.
Sarà il nuovo Conti? In questo articolo abbiamo inserito qualche dato che può aiutarci a fare un paragone tra questa parte di stagione dell’olandese e la stagione 16/17 di Andrea Conti, stagione nella quale il ragazzo ha conquistato tutti.

Cosa NON hanno in comune Conti e Hateboer? 

Prima dell’exploit all’Atalanta, Conti ha fatto esperienza in Serie B con le maglie di Perugia e Virtus Lanciano, rispettivamente nei campionati 13/14 e 14/15. L’olandese, invece, viene dalla terra dei mulini ed è stato scovato nel Groningen.
Ora passiamo alle considerazioni tecnico tattiche.
Sebbene tutti e due siano bravi ad arrivare al cross e al tiro, i due ci arrivano in modi diversi. L’italiano cerca principalmente il dribbling ed è più imperioso nella corsa. L’olandese predilige aggirare l’avversario con l’1-2, compensando una corsa meno esuberante con una grande capacità tattica. Hateboer dà l’impressione di essere sempre nel posto giusto al momento giusto.

Impiego in Altri Ruoli. Conti è utilizzabile, come altro ruolo, anche come centrocampista esterno. Hateboer, invece, può arretrare e giocare come difensore centrale.

Ci sono, invece, alcuni dati statistici che fanno emergere ulteriori differenze.

Per quanto riguarda la media voto, nel 16/17 Conti (fonte Gazzetta) ha ottenuto un punteggio di 6,5 e una fantamedia di 6,98. In questo scorcio di campionato 18/19, Hateboer ha una media voto di 6,03 (più bassa) e una fantamedia di 7,19 (più alta, sempre fonte Gazzetta)
Su questi valori (di fantamedia più bassa del previsto per Conti) incidono molto le ammonizioni (12) che Conti ha rimediato nel campionato 16/17. Al contrario Hateboer, in queste prime 15 partite, ha preso solo un’ammonizione.

Cosa hanno in comune Conti e Hateboer?

Pensando alle caratteristiche dei due, entrambi hanno ottime doti fisiche, cross e tiro. Queste doti portano entrambi, cosa molto interessante da un punto di vista fantacalcistico, a produrre un bel numero di assist e gol.
Altra caratteristica che i due hanno in comune è la duttilità. Prediligono la fascia destra e, anche se Conti in questo senso è stato più utilizzato dell’olandese sulla sinistra, tutti e due possono occupare entrambe le fasce.
Sicuramente i due si assomigliano nel rendimento in nerazzurro. Nella sua migliore stagione (16/17) Conti ha prodotto 8 gol e 4 assistHateboer, dopo 15 giornate, è già a 3 gol e 2 assist. Per gol segnati da difensori, l’olandese, in questo torneo, è secondo solo a Kolarov. Per assist, invece, l’atalantino è secondo solo a Criscito. In prospettiva i dati tra i due sono confrontabili.

Concludiamo il confronto tra Conti e Hateboer

Visti i dati analizzati, si può affermare che, continuando così, l’olandese possa addirittura superare le prestazioni di Conti nel suo anno d’oro.

In pratica, cari Fantamister, se avete Hateboer in rosa, teneteloSe invece non ce l’avete, compratelo! Non vi deluderà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *