Scommesse low cost 16ª giornata: ecco la nostra top 11

Ultimo aggiornamento:

Scopriamo le scommesse low cost 16ª giornata

Eccoci arrivati alla consueta rubrica delle scommesse low cost di giornata, nella quale vi proponiamo la top 11 di quei nomi, magari meno altisonanti, che possono sorprendere in questa 16a giornata di Serie A. Per questo turno, scegliamo un iper offensivo 3-4-3 come schema base della nostra formazione delle scommesse low cost 16ª giornata.

Portiere

Audero (Sampdoria-Parma)

La Sampdoria per molte giornate è stata la miglior difesa del campionato, grazie alla solidità del reparto arretrato e alle ottime prestazioni del portiere Audero. Nelle ultime giornate la situazione è radicalmente cambiata, con i doriani che si sono giocati le partite a viso aperto, lasciando spesso il fianco alle ripartenze avversarie. Questa inversione di marcia ha portato a un maggiore spettacolo, ma i risultati sono notevolmente peggiorati, portando la Sampdoria all’attuale 11ª posizione. Vien da sé che l’obiettivo di Giampaolo sia quello di tornare ai fasti dei primi turni, ritrovando la compattezza perduta. Il match interno col Parma potrebbe essere l’inizio del ritorno alle origini, soprattutto se, come sembra, gli emiliani dovranno ancora fare a meno di Gervinho. Senza la freccia ivoriana, il Parma perde un elemento fondamentale per la propria manovra (come dimostrato negli ultimi match) e il clean sheet dell’ex Venezia è una possibilità concreta in questa giornata.

Difensori

Zampano (Frosinone-Sassuolo)

La rotonda sconfitta di Napoli era preventivabile, anche se l’atteggiamento del Frosinone poteva essere meno remissivo. Zampano è risultato tra i peggiori, ma non sono queste le partite in cui l’esterno può fare la differenza. La gara interna contro l’alterno Sassuolo, invece, è una di quelle gare in cui la sua spinta può farsi sentire. Il pretoriano di Longo (sempre presente nelle 15 giornate di Serie A) è il classico terzino alto del 3-5-2, con un’ottima corsa, che può mettere in difficoltà la pericolante difesa emiliana. È lecito aspettarsi di più da lui, troppo poco 0 gol e 1 solo assist in 15 giornate. In questo incontro Zampano, dopo la positiva prova di due settimane fa nella gara interna col Cagliari, deve continuare il proprio processo di crescita. Scommettiamoci!

Barba (Spal-Chievo)

Finalmente il Chievo sembra svegliarsi dal torpore. Che sia il momento giusto per il ritorno alla vittoria? Se questo dovesse accadere, parte del merito sarà del ritrovato reparto arretrato che sembra essere tornato in linea con le aspettative. Barba può essere uno di quei giocatori silenziosi che, senza farsi notare più di tanto, portano a casa quelle sufficienze abbondanti che tanto si cercano nei giocatori di complemento. Nelle ultime due partite il romano ha fatto il suo e la sfida salvezza da dentro/fuori in casa della concorrente Spal, può essere la svolta della stagione, per lui e per la squadra.

Di Lorenzo (Fiorentina-Empoli)

Ci sono molti spunti interessanti nel derby toscano tra Fiorentina ed Empoli. Le due squadre sono in grado di attaccare in maniera massiccia e si prevedono tante occasioni da una parte e dall’altra. Nonostante i 3 gol realizzati nell’ultima giornata, la Fiorentina non è di certo la squadra più prolifica della Serie A, nonostante la grande mole di gioco espressa. Di Lorenzo è uno di quei giocatori continui che tutti vorrebbero avere nel proprio team del Fantacalcio, con sufficienze costanti e alcuni bonus (soprattutto sotto forma di assist). La vena realizzativa del duo La Gumina-Caputo può capitalizzare il lavoro di spinta del terzino e i problemi di roster nella difesa viola (out Milenkovic) sono un motivo in più per dargli una chance.

Centrocampisti

Fofana (Inter-Udinese)

Partiamo subito col botto tra i centrocampisti con un vero e proprio terno al lotto. Fofana è impegnato con la sua Udinese nella complicata trasferta di Milano con l’Inter e tutto lascia presagire in un risultato tutt’altro che positivo. Ma alcune variabili possono interferire in questo pronostico. L’Inter ha speso molte energie fisiche e mentali nelle ultime settimane, essendo reduce dalla batosta in Champions League, con il mancato accesso agli ottavi, e dalla sconfitta in casa della Juventus che ha affossato ogni speranza scudetto. Inoltre, i molti impegni ravvicinati potrebbero portare il Mister a schierare molte riserve. I bianconeri, anche loro in un periodo negativo, partono comunque svantaggiati, ma Fofana può disputare una buona prestazione, sfruttando il suo strapotere fisico contro giocatori presumibilmente stanchi e scarichi mentalmente. È un grosso rischio, ma chi non risica non rosica!

Gerson (Fiorentina-Empoli)

Gerson, un po’ come tutta la Fiorentina, è partito alla grande per poi spegnersi e le ultime prestazioni non sono state all’altezza, portando Pioli a sostituirlo in ben 10 delle 15 partite fin qui disputate. Offensivamente i viola stanno dando segni di ripresa e Gerson è uno di quei giocatori a cui si chiede un salto di qualità per far tornare la Fiorentina nella zona Europa. L’Empoli è tutt’altro che irresistibile in fase difensiva e l’ex Roma può approfittarne con i suoi spunti, che possono portare bonus estemporanei ai suoi possessori. Questa è una di quelle partite in cui il brasiliano può fare la differenza: diamogli una chance!

De Roon (Atalanta-Lazio)

L’Atalanta vola e tutti stanno dando il loro contributo, anche De Roon, metronomo fondamentale nello scacchiere di Mister Gasperini. Quello che sta mancando quest’anno è il gol. L’olandese non è un goleador, ma i suoi 3-4 gol ha stagione li ha sempre portati alla causa e finora è fermo a uno. La fase offensiva della Dea è tornata a esprimersi ad alti livelli e i suoi inserimenti possono punire le difese avversarie, soprattutto contro retroguardie deboli come quella laziale. Che sia arrivato il momento della seconda gioia personale della stagione?

Castillejo (Bologna-Milan)

Castillejo è la suggestione del nostro centrocampo. Lo spagnolo finora non ha brillato, con un solo gol e tanti spezzoni di partita anonimi. Ma attenzione, se Gattuso vorrà dargli una chance da titolare (magari al posto del pessimo Calhanoglu) potrebbe essere un bel colpo per i suoi possessori. Castillejo, infatti, è stato schierato titolare in due occasioni, nell’impossibile sfida alla Juventus, dove non ha sfigurato, e nella rotonda vittoria in casa del Sassuolo, dove è andato in rete. Niente male dunque e se il Mister deciderà di premiarlo con una maglia da titolare la non proibitiva sfida al Dall’Ara può essere il trampolino di lancio della stagione dell’ex Villareal.

Attaccanti

Caprari (Sampdoria-Parma)

Diamo molta fiducia alla Sampdoria in questa giornata, scegliendo il suo portiere e uno dei suoi attaccanti. Dopo l’ottimo pareggio in extremis contro la Lazio, la Doria affronta al Marassi il non entusiasmante Parma e i tre punti sono l’obiettivo per riprendere il treno per l’Europa. Nelle vorticose rotazioni dell’attacco doriano potrebbe esserci un’altra occasione da titolare per Caprari, apparso un po’ sottotono domenica scorsa, anche se dovrà vedersela con Defrel probabilmente. L’ex Roma è partito alla grande in questa stagione con due gol nei primi due incontri, per poi calare come rendimento e minuti giocati. Nella straripante vittoria interna col Bologna è rinato, con due assist che hanno fatto brillare gli occhi ai suoi fantallenatori. La probabile assenza di Bruno Alves peserà molto nel reparto arretrato emiliano e le scorribande di Caprari possono fare molto male: possiamo puntare su di lui.

Di Francesco (Frosinone-Sassuolo)

Anche per il figlio del Mister della Roma non è un gran momento di forma. In realtà, tranne due acuti contro Empoli e Chievo, l’ala degli emiliani si è fatta notare più per lo sputo subito da Douglas Costa che per le sue prestazioni in campo. Il Sassuolo non sta attraversando un gran periodo e senza la leadership di Boateng Di Francesco è chiamato a ergersi dalla mediocrità per tornare a incidere sul serio. La difesa del Frosinone è tra le peggiori della Serie A e sugli esterni soffre terribilmente: può essere la partita della svolta per il romano. Chissà che non arrivi qualche bonus.

Zaza (Torino-Juventus)

Ed eccoci arrivati alla scommessa delle scommesse, che abbiamo lasciato alla fine come ciliegina sulla torta. La nostra scelta è di quelle estreme, visto il livello di difficoltà della partita in questione. Il Torino, infatti, incontra nella stracittadina la fenomenale Juventus di Ronaldo e soci. I motivi che ci portano all’azzardo sono due: il significato particolare della partita (un derby è sempre un derby) e il passato in bianconero del fin qui deludente Simone Zaza. Un po’ pochino direte, certo, ma se dovesse andare a segno, questo è uno di quei colpi di cui potreste vantarvi per anni. Difficilmente la Juventus sbaglierà la partita e Mazzarri per giocarsi le proprie carte dovrà impostare la gara sulla corsa e sulla grinta. Insomma, come si suole dire, “la deve buttare in caciara”. E la carta della “gara dell’ex”, magari a partita in corso, può rappresentare un’ottima mossa per provare a mettere in difficoltà la corazzata bianconera, affidandosi un po’ anche alla cabala. È una scommessa per cuori forti dall’alto tasso di insuccesso: qualcuno di voi avrà il coraggio di puntarci? Probabilmente partirà dalla panchina e quindi l’azzardo è ancora maggiore, ma noi ce lo sentiamo proprio.

Ecco la nostra Top 11 delle scommesse low cost 16a giornata:

Audero;

Zampano, Barba, Di Lorenzo;

Fofana, De Roon, Gerson, Castillejo;

Caprari, Di Francesco, Zaza.

Dopo l’articolo sulle scommesse low cost 16ª giornata, non perderti i nostri articoli sui giocatori consigliati, divisi per ruolo!

Portieri consigliati 16a giornata

Difensori consigliati 16a giornata

Centrocampisti consigliati 16a giornata

Attaccanti consigliati 16a giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *