Piatek al Milan: cosa fare al fantacalcio?

Piatek al Milan

Ultimo aggiornamento:

Ormai ci siamo: la telenovela Piatek-Higuain sta per giungere al suo epilogo. Gli ultimi tasselli stanno lentamente componendosi negli appositi spazi per formare un puzzle chiaro e ben preciso. I due bomber, infatti, sono ormai a un passo dal vestire le loro nuove maglie: l’argentino raggiungerà Sarri al Chelsea mentre il polacco colmerà il vuoto numerico lasciato nel reparto offensivo di Gattuso.

Ma se da una parte il trasferimento del pipita non offrirebbe alcuno spunto in chiave fantacalcio (tranne per i poveri fantamanager che dovranno sostituirlo), decisamente più interessante sarebbe l’arrivo di Piatek al Milan. Proviamo dunque a capirci qualcosa di più: il polacco continuerà a segnare anche con la maglia rossonera oppure soffrirà la maledizione dei bomber passati sotto la madonnina negli ultimi anni? Analizziamo pro e contro.

Piatek al Milan: vantaggi al fantacalcio

Con tutto il rispetto per il Genoa, giocare a San Siro con la maglia del Milan sulle spalle è una sensazione che ogni giovane calciatore ambizioso vorrebbe provare. Le aspettative, il supporto del pubblico e le dosi di adrenalina sono superiori rispetto all’ambiente ligure. Per non parlare degli obiettivi di squadra. Il Milan si giocherà il tutto per tutto in questa seconda parte di stagione per provare a raggiungere il quarto posto. Ogni partita, dunque, sarà una finale da non fallire per la banda di Gattuso. La squadra dovrà cambiare passo e Piatek potrebbe dare il suo contributo facendo ciò che sa fare meglio: buttarla dentro. Al Milan, ancora, il polacco potrà contare su giocatori tecnici e d’inventiva come Suso e Calhanoglu pronti a mettergli palle interessanti in area di rigore. Infine il carattere del giocatore: Piatek è un esempio di professionalità, ha voglia di spaccare il mondo e di riprendersi la vetta della classifica marcatori. In campo mette sempre tutto ciò che ha e anche qualcosa in più. Chissà che la sua grinta e determinazione non consentano al Milan di scalare posizioni in classifica. Ah dimenticavamo, stiamo parlando di un attaccante completo che alterna tecnica e fiuto del gol alla perfezione: quando il gol fatica ad arrivare lui potrebbe inventarlo dal nulla.

Piatek al Milan: svantaggi al fantacalcio 

[sociallocker id="14589"]

Rovescio della medaglia in riferimento ai vantaggi sopra elencati: se da una parte giocare a San Siro inorgoglisce e carica i giocatori, dall’altra mette pressione e un bagaglio enorme di responsabilità. Situazioni che il giovane polacco potrebbe non reggere e crollare alle prime difficoltà. A Genova, infatti, non ha mai vissuto un momento buio e il tifo del Grifone lo ha sempre coccolato ritenendolo un idolo assoluto. Cosa succederà quando a Milano gli esigenti tifosi rossoneri inizieranno a fischiarlo non appena le cose non andranno per il verso giusto? Come reagirà Piatek? Domande a cui, ad oggi, non sappiamo dare una risposta. Altro aspetto da considerare è la breve esperienza del ragazzo nella nostra Serie A. Non va dimenticato, infatti, che Piatek è in Italia da appena sei mesi. Riuscirà a restare sulla cresta dell’onda per tutto il campionato oppure il suo è semplicemente un momento fortunato? Altro dubbio da considerare. Infine, due considerazioni sul modo di giocare di Genoa e Milan bisogna farle. Mentre con i liguri Piatek era al centro del gioco e del progetto rossoblù, con la maglia rossonera sarà semplicemente uno dei tanti, almeno per ora. Il Genoa giocava per lui con continui rifornimenti offensivi verso il bomber polacco: cross, passaggi lunghi, filtranti. Tutti a servizio di sua maestà Krzysztof. E al MIlan? La situazione sarà diversa, ovviamente. I rossoneri fanno fatica a creare occasioni da gol e a trovare un modulo di gioco convincente. Tale situazione svantaggia il gioco degli attaccanti: quante volte abbiamo visto Higuain venire a prendere palla a centrocampo vittima della solitudine nell’area di rigore? Come si adatterà Piatek? Tutti aspetti da tenere in considerazione.

Piatek al Milan: cosa fare al fantacalcio?

Arriviamo, infine, al nocciolo della questione. I fantamanger di Piatek se lo staranno chiedendo da tempo ormai: non allunghiamo ulteriormente il brodo e andiamo dritti al sodo. Noi vi consigliamo di andarci con i piedi di piombo proprio in virtù dei dubbi espressi in precedenza. E’ inevitabile pensare che, alla situazione attuale, il passaggio dal Genoa al Milan toglie un po’ d’appetibilità al bomber polacco. I punti interrogativi sui rossoneri sono molti e di difficile soluzione. Se anche uno come Higuain ha fatto fatica a segnare con costanza, per Piatek non sarà facile spezzare la maledizione dei bomber rossoneri. Tenetelo in squadra, questo sì: il rischio potrebbe valere la candela. Ma se dovessero offrirvi giocatori di prima fascia, ad esempio Icardi-Immobile-Milik, che offrono maggiori garanzie, accettate pure.

E tu cosa farai con Piatek? Scrivicelo nei commenti.

[/sociallocker]

5 commenti su “Piatek al Milan: cosa fare al fantacalcio?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *