Sanabria al Genoa: cosa fare al fantacalcio?

Sanabria

Ultimo aggiornamento:

Bentornati nella nostra rubrica “Nuovi Volti“. Oggi parleremo del nuovo acquisto del Genoa Antonio Sanabria. L’attaccante arriva in prestito con diritto di riscatto dal Betis Siviglia. La società ha scelto l’uruguaiano per sostituire il bomber polacco Piatek, trasferitosi al Milan. In questo articolo andremo ad analizzare, come d’abitudine, le caratteristiche tecnico-tattiche e fantacalcistiche della nuova punta del Grifone.

Tecnico/tattica

Sanabria è una punta centrale ricca di talento: forza fisica, tecnica e velocità sono le sue armi letali. L’unica pecca è la scarsa finalizzazione: non è un vero goleador ma ha un grande futuro davanti vista la giovane età. Può provare a migliorare questo difetto proprio a partire da questa esperienza al Genoa.

Antonio nasce come punta centrale, ma nel corso della sua carriera ha giocato anche da seconda punta e da trequartista: questo dimostra anche la grande voglia di mettersi a disposizione. Cresciuto nelle giovanili del Barcellona, il primo club che mette gli occhi sul talento paraguaiano è il Sassuolo e lo acquista, con avallo della Roma, nella sezione di mercato invernale del 2014. Al Sassuolo colleziona solo 2 presenze (esordio in Serie A contro l’Udinese). Viene acquistato ufficialmente dalla Roma nell’estate del 2014 ma anche nella capitale non riesce a dimostrare il suo vero talento: le presenze a fine campionato sono solo 2. Viene ceduto allo Sportin Gijon nell’estate del 2015 e qui disputa la sua stagione migliore: 29 presenze con 11 reti segnate. Nell’estate del 2016 passa al Betis Siviglia e in due anni e mezzo scende in campo 54 volte segnando 14 gol.

Fantacalcisticamente Sanabria al Genoa

Come detto sopra, Sanabria è una vera punta centrale, ma all’occorrenza potrebbe fare anche la seconda punta o il trequartista. Attualmente si andrebbe a collocare al fianco di Kouamé nel 4-4-2 di Prandelli, formando così una coppia d’attacco ricca di qualità. Anche se sembra una possibilità remota al momento, non è nemmeno escluso che il mister decida di cambiare modulo. Infatti Sanabria è abituato a giocare sia in coppia con un altro attaccante, sia da solo. L’idea, quindi, potrebbe essere quella di schierare una formazione che sfrutti al massimo le caratteristiche del 22enne. Parliamo di un 4-2-3-1. In questo modo si andrebbe a rafforzare la parte mediana del campo e sarebbe possibile schierare più uomini offensivi. Il materiale a disposizione dell’ex CT della nazionale è abbondante, adesso tocca a lui amalgamare bene il tutto e trovare una soluzione per non far pesare la partenza di Piatek.

Consigli acquisto

Ci stanno arrivando un sacco di domande del tipo “Conviene acquistare Sanabria?” oppure “avrà lo stesso rendimento di Piatek?”. Noi vi rispondiamo così: acquistate Sanabria, ma non aspettatevi i gol di Piatek. Come abbiamo detto in precedenza, il talento non manca assolutamente, ma la pecca del giovane 22enne è il basso numero di gol segnati. Inoltre, Sanabria e Piatek sono giocatori totalmente differenti: il polacco è più statico e in area di rigore è veramente spietato; il paraguaiano invece è un giocatore di movimento ed è abituato a giocare anche fuori dall’area di rigore avversaria. Per concludere, Sanabria farà di tutto per far dimenticare Piatek: può essere la vera sorpresa della seconda metà della stagione.

Non perdetevi la scheda di Sanabria e di tutto il Genoa sulla nostra guida!

4 commenti su “Sanabria al Genoa: cosa fare al fantacalcio?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *