Bomber in pantofole o da valigia? Ecco chi segna più in casa e chi fuori

bomber in ciabatte o bomber da valigia

Ultimo aggiornamento:

Il fantacalcio, come ormai sappiamo, è un gioco che basa gran parte delle proprie regole su numeri e dati statistici. Molti di noi a inizio campionato, o nel corso dello stesso, fanno uso di dati, tabelle, fogli di calcolo, calcolatrici e quant’altro alla ricerca di strane formule pitagoriche che consentano di schierare o acquistare i migliori giocatori in base al loro rendimento: roba da laurea in statistica ad honorem. Gli spunti che offrono le analisi di tali numeri sono molteplici e, a volte, utilissimi da conoscere. Noi di CF teniamo alle sorti del nostro, ma soprattutto del vostro, fantacalcio (invitateci a bere in caso di vittoria eh!) e oggi vogliamo analizzare un dato interessante in tale ottica. Stiamo parlando di quei giocatori che si esaltano giocando in casa oppure, viceversa, in trasferta. C’è chi viene stimolato dall’aria casalinga, dal calore del pubblico, da un ambiente ospitale e familiare e chi, invece, è attratto dalla novità, dal viaggio per giocare in trasferta, dal pubblico avversario che ti fischia. In base ai gol realizzati classificheremo i giocatori in “bomber in ciabatte” o “bomber da valigia“. Avete preso carta e penna? Possiamo iniziare.

Bomber in ciabatte

Ciccio Caputo

La “rockstar” dell’Empoli ha finora realizzato ben 12 reti prendendo la squadra per mano e giocando tutti i minuti della Serie A (recordman del campionato). Caputo trova particolarmente piacere a regalare gioie ai suoi tifosi ed esultare sotto la sua curva: 9 dei 12 centri stagionali sono stati realizzati proprio al “Castellani”, ben il 75% dei gol complessivi. In casa, dunque, è un giocatore da schierare contro chiunque. La musica cambia per le trasferte dove il buon Ciccio ha realizzato solo 3 gol ottenendo una mediavoto decisamente più bassa rispetto alle partite giocate nel suo stadio.

Leonardo Pavoletti

La statistica dell’ariete del Cagliari è ancora più evidente: 10 gol complessivi, 8 in casa e i restanti 2 in trasferta, per una percentuale realizzativa che è dell’80% alla “Sardegna Arena”. Poco da aggiungere, Pavoletti in casa trova gli stimoli giusti e fa la voce grossa contro ogni difesa. Il Cagliari si giocherà gran parte della sua fetta salvezza tra le mura amiche e il suo bomber sarà l’arma in più da schierare: in ottica fantacalcio una vera certezza “in ciabatte”.

Kurtic\Veretout

I centrocampisti di Spal e Fiorentina hanno praticamente gli stessi numeri: 5 gol segnati, 4 in casa, 1 trasferta e percentuale di realizzazione casalinga dell’80%. Senza ombra di dubbio stiamo parlando dei giocatori che illuminano il faro del centrocampo delle loro rispettive squadre e, tra le mura amiche, segnano anche con continuità. Imprescindibili anche per le nostre fantasquadre.

Alfred Duncan

Ultimo protagonista di questa speciale categoria è proprio il centrocampista del Sassuolo. Il numero 32 dei neroverdi ha realizzato 3 reti tutte in casa, inutile dunque fare calcoli sulla percentuale. In trasferta, però, così come il Sassuolo in generale, fa molta più fatica e non riesce a imporsi come invece fa al “Mapei Stadium”. Per noi fantamanager, va preso in considerazione proprio per le partite casalinghe puntando sui suoi inserimenti prorompenti in area di rigore.

Bomber da valigia

Duvan Zapata

Altro lato della medaglia, i giocatori che si esaltano in trasferta e con la valigia in mano. Il colosso colombiano dell’Atalanta ha realizzato ben 10 reti lontano da Bergamo sulle 16 complessive. A dire il vero, lui il gol lo trova spesso anche in casa, ma in trasferta riesce a mettere in campo una marcia in più. Top player assoluto.

Edin Dzeko

Signori e signori, il bomber da valigia per eccellenza: 7 gol realizzati tutti lontani dall’Olimpico, segno che l’aria romana non gli fa poi così tanto bene. I suoi numeri, in ogni caso, lo condannano a uno dei flop della stagione, soprattutto a livello fantacalcistico. Arrivati al rush finale della stagione, però, potrebbe regalare qualche altra gioia soprattutto in trasferta. Fantallenatori del bosniaco: tenetelo, schieratelo e…pregate!

Josip Ilicic

Altro giro, altro attaccante e altri gol realizzati quasi tutti lontano da casa, ben 6 sugli 8 complessivi. Il giocatore sloveno, come ormai sappiamo da anni, non conosce mezze misure: in una partita è capace di esaltarsi e realizzare triplette come se fosse facile, mentre in quella dopo ti regala una prestazione deludente da 4,5. O lo si ama o lo si odia, è così. Quest’anno, però, sta trovando una certa continuità realizzativa lontano dal suo stadio come testimoniano i 6 gol realizzati contro i 2 messi a referto in terra amica. Anche lui bomber da valigia pronto a partire.

Vi sono, poi, alcuni giocatori che la buttano dentro senza badare particolarmente alla geografia, possiamo definirli “bomber con il passaporto”. Stiamo parlando ovviamente degli attaccanti al comando della classifica cannonieri del nostro campionato. Quagliarella e Ronaldo, entrambi a quota 19 reti, hanno infatti segnato 9 reti in casa e 10 in trasferta, ciabatte o valigia per loro non fa differenza. Chi ha distribuito con assoluta precisione i suoi 18 gol è il pistolero del Milan Piatek, 9 in casa e 9 in trasferta. Record eguagliato, seppur con un numero minore di reti complessive, da “Bobby English”: l’attaccante del Parma ha realizzato 8 reti equamente distribuite tra casa e trasferta. Altro che “Brexit”!

3 commenti su “Bomber in pantofole o da valigia? Ecco chi segna più in casa e chi fuori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *