Jeremie Boga: un talento puro in casa Sassuolo

Ultimo aggiornamento:

Jeremie Boga è nato a Marsiglia 22 anni fa e proprio qui inizia a giocare a calcio. Quando milita nelle fila dell’ASPTT Marsiglia viene notato da un talent scout londinese che lo porta al Chelsea, all’età di 12 anni. A Londra Boga percorre tutte le tappe delle squadre giovanili e si mette subito in mostra, tanto da essere considerato uno dei migliori giovani talenti in circolazione. La prima esperienza tra i “grandi” arriva nel 2015/2016 in Francia, nel Rennes. Per lui poche partite da titolare, ma quasi sempre in campo a partita in corso. Nonostante ciò, riesce a giocare 27 partite in Ligue 1, condite anche da 2 goal e 1 assist. Nella stagione successiva cambia squadra e campionato: il Granada decide di puntare su di lui. I suoi numeri spagnoli sono praticamente identici a quelli francesi: 26 presenze in Liga con 2 goal e 1 assist. Al termine della stagione sembra finalmente arrivato il suo momento di giocare con il Chelsea. Svolge tutta la preparazione pre-campionato e riesce anche a esordire in Premier League. Conte, però, ha altri progetti e Boga viene ceduto in prestito al Birmingham in Championship. Dopo un’ottima stagione, il Sassuolo decide di chiamarlo in Serie A e il talento classe ’97 inizia la sua avventura nel nostro Campionato e nel fantacalcio!

Boga e il Sassuolo: un amore esploso a gennaio

De Zerbi, seppur a piccole dosi, ha da subito puntato sul talento franco-ivoriano. Nelle prime 8 partite di questa stagione Jeremie è sceso in campo in 6 occasioni, ma quasi sempre a partita in corso. Poi un infortunio lo ha tenuto lontano dai campi per ben 3 mesi, rallentando così l’amore tra lui e i neroverdi. Alla ripresa del campionato, dopo la sosta invernale, tuttavia qualcosa è cambiato. Boga è sempre stato impiegato da De Zerbi, che inizialmente, però, lo inseriva a 20/30 minuti dalla fine per puntare sulla sua velocità e sulla sua esplosività. Un vero “spezza-partite”. Tanto bastò all’attaccante ivoriano per conquistare tutti e per conquistarsi un posto fisso tra gli 11 titolari. Nelle ultime 5 partite, infatti, Jeremie non si è più accomodato in panchina.

Fisico e caratteristiche ricordano “Oba Oba” Martins che con le sue capriole dopo i gol ha fatto esultare tante volte i tifosi nerazzurri e i suoi fantapossessori. L’attaccante nigeriano era più cinico sotto porta, ma è anche vero che giocava punta e non esterno.
Boga ha un fisico compatto e un baricentro basso che gli consentono di coprire palla con una certa efficacia; velocità fuori dal comune, dribbling fulminante nello stretto e ottima tecnica lo rendono invece quasi immarcabile negli spazi aperti. Anche a San Siro contro il Milan è stato uno dei più pericolosi. La sua esplosività ha sorpreso più volte il reparto arretrato milanista.
Domenica contro la Sampdoria è anche arrivato il primo gol in stagione, nonostante la sconfitta e il 5,5 in pagella (prima di allora, un solo assist all’attivo). Un’insufficienza che rappresenta una vera rarità nella stagione di Boga visto che finora, nelle precedenti 13 uscite, aveva collezionato tre soli 5,5 e altrettanti 7! La sua grande duttilità consente a De Zerbi di schierarlo più o meno ovunque nel reparto offensivo: esterno sinistro o destro, trequartista o anche seconda punta. Purtroppo non è mai stato un grande finalizzatore: per lui 22 gol e 14 assist in 170 partite. Numeri poco incoraggianti per un attaccante, ma secondo noi la sua storia deve ancora cominciare e il prossimo anno, giocando stabilmente titolare, potrebbe avere in canna almeno 7/8 goal. Una curiosità interessante in ottica fantacalcio: in 170 partite non è mai stato né ammonito né espulso! Dopo questa gufata …

Chi ha avuto il coraggio, e l’intuizione, di puntare sull’attaccante ivoriano ad agosto o anche a gennaio, adesso si ritrova in rosa un interessantissimo giocatore che da qui a fine stagione potrebbe regalare diverse gioie. Il colpaccio, in particolare, lo hanno fatto quei fantacalcisti che hanno preso Boga e per i ruoli usano le liste di Fantagazzetta: inspiegabilmente Jeremie è listato centrocampista (secondo i dati di Transfermarkt, in 170 partite ha giocato in solo due occasioni esterno di centrocampo)! A voi fedeli di Fantagazzetta non resta che schierarlo sempre da qui in avanti. Per chi invece usa i ruoli della Gazzetta dello Sport, il nostro consiglio è di tenerlo in considerazione come terzo attaccante da qui in avanti. La cosa più importante, però, la diciamo a tutti quelli che giocano con le conferme: per la prossima stagione Boga è il primo intoccabile perché a 1 non lo riprenderete mai!

Siete pronti a cantare “siam venuti fin qua, siamo venuti fin qua, per vedere segnare Boga”! Oppure “andava a cento all’ora sull’esterno laterale, Jerry Boga, Jerry Boga“.

2 commenti su “Jeremie Boga: un talento puro in casa Sassuolo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *