Maroni alla Sampdoria, cosa fare al fantacalcio?

Funambolico Trequartista argentino di 20 anni, arriva in italia dopo una stagione passata in prestito dal Boca Juniors al Talleres dove ha collezionato 14 presenze con 2 gol e 1 assist.

È il prototipo del fantasista sudamericano: tecnica sopraffina, dribbling ubriacanti e possesso palla.

Tecnico/Tattica

Alto circa 177cm ama tenere il pallone tra i piedi, scatto rapido e un ottima visione di gioco ne fanno un talento tutto da scoprire.

Ricopre facilmente tutti i ruoli della trequarti da destra a sinistra, anche se predilige la zona centrale.

Deve migliorare dal punto di vista tattico, cercando di giocare di più per la squadra e meno individualmente.

Di Francesco si è dimostrato un ottimo allenatore, lavorando molto bene con i giovani: vedremo come riuscirà a trasformare questo diamante grezzo in un gioiello luccicante.

Fantacalcisticamente Maroni

La stoffa c’è, il sarto pure:  vedremo se ne uscirà uno smoking o una tuta.

Nome sconosciuto ai più, non dovrebbe costare molto. Sicuramente non partirà come titolare, infatti andrebbe preso in coppia con Ramirez, suo “alterego” che viene da una stagione in chiaroscuro con 20 presenze e 4 gol.

Da non sottovalutare, come detto, il lavoro che Di Francesco sa fare con i giovani. Per credere, chiedere ad un certo Nicolò Zaniolo.

Anche il gioco offensivo del mister potrebbe agevolarne l’inserimento, certo nel 4-3-3 non c’è spazio per i trequartisti ma, come detto, il giovane argentino sa ricoprire anche il ruolo d’ala offensiva.

Consigli Fantacalcio.

Molto dipenderà dal ruolo in cui verrà listato, da centrocampista potrebbe valere la spesa di 9-10 crediti su un budget di 500 milioni come 7-8 slot. Da attaccante ci andremmo più cauti: 7\8° slot e meno crediti possibili, non oltre i 5.

Come sempre occhi aperti, non bisogna mai innamorarsi di un giocatore, ma restare sempre lucidi e cercare la soluzione migliore sia economicamente che tecnicamente per la propria fanta squadra.

E tu punterai su di lui? Scrivicelo nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *