Bocchetti al Verona: cosa fare al fantacalcio?

Ultimo aggiornamento:

Pesca grossa per una neopromossa. A Verona, sponda Hellas, arriva Salvatore Bocchetti. Per i più giovani e inesperti il nome significa poco, ma i nostalgici lo ricorderanno sicuramente per il suo passato al Genoa di un certo Giampiero Gasperini. L’attuale mister atalantino, nel lontano 2008/2009, scommise sull’allora 22enne difensore, piazzandolo come centrale di sinistra della sua collaudatissima difesa a 3, con ottimi risultati e qualificazione in Europa League.

Le prestazioni convincenti nelle due stagioni al Genoa lo hanno portato nella massima serie Russa, in cui ha militato dapprima nel Rubin Kazan e successivamente allo Spartak Mosca, con un intermezzo al Milan, non propriamente positivo, nel 2014/2015. Adesso il ritorno in Serie A, agli ordini di quel Juric suo compagno di battaglie al Genoa, nonché allievo proprio di Gasperini.

Tecnica/Tattica

Bocchetti è sicuramente un giocatore esperto (conta anche 5 presenze in nazionale e 4 titoli vinti in Russia), estremamente utile a una neopromossa piena zeppa di giocatori che conoscono poco il campionato. Come detto precedentemente, il suo ruolo naturale è quello di centrale di sinistra nella difesa a 3, ma all’occorrenza può ricoprire la posizione di terzino sinistro o di centrale puro in una linea a 4. Juric utilizza spesso moduli che prevedono 3 centrali difensivi bloccati, quindi con ogni probabilità riproporrà il 33enne napoletano nel ruolo che l’ha visto protagonista negli anni d’oro in Liguria. Fisico potente (186 cm per 81 kg), Salvatore è un difensore arcigno e discreto di testa e in carriera è riuscito a mettere a segno 22 reti in 352 partite. I cartellini gialli sono 86 (con 3 espulsioni), quindi tutto sommato è un giocatore corretto. Negli ultimi anni, complice un tremendo infortunio al ginocchio nel 2013 che gli ha, di fatto, precluso una carriera che sembrava poter essere di ben altra caratura, ha visto il campo con minor continuità. A 33 si prospetta una nuova sfida, non semplice, ma intrigante.

Fantacalcisticamente Bocchetti al Verona

Solitamente le difese delle neopromosse sono un pericolo costante, quindi è difficile consigliare un giocatore di una di esse. L’esperienza e la volontà di rivalsa dopo alcune stagioni in chiaroscuro costituiranno sicuramente un incentivo non di poco conto per Bocchetti, a tutti gli effetti all’ultima chance della carriera per rilanciarsi nella nostra massima categoria.

Consigli Fantacalcio

Ci sentiamo di non consigliare spasmodicamente l’acquisto di Bocchetti, soprattutto se ci dovessero essere rilanci. Però può rappresentare un buon acquisto low cost (da 1 a 3 crediti su 500 di partenza) se cercate un titolare da 8° slot con cui completare la batteria dei difensori. E chissà che non si riveli il Bruno Alves della stagione 2019/2020!

Pensavate di puntare su Bocchetti o preferite altri low cost? Fateci sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *