La giornata tipo di un fantamister ad agosto

Ultimo aggiornamento:

O campionato, mio campionato, ancora un po’ di attesa e torneremo finalmente insieme. Sabato 24 agosto è la data cerchiata in rosso sui nostri calendari: c’è chi torna dalla vacanze, chi lascia la moglie in un qualche sperduto villaggio turistico, chi rinuncia agli studi tanto, purtroppo, laurearsi è un po’ come un bonus in rovesciata di Klavan, utopistico. Tutto ciò, ovviamente, per non perdere la nostra tanto amata Serie A che finalmente torna in campo. Mossi da molta angoscia e, a dirla tutta, anche un po’ di noia, abbiamo immaginato la giornata tipo di un fantamister ad agosto, mosso dall’ansia per l’asta che si avvicina e dalla tristezza di un’estate senza fantacalcio. Siamo sicuri che molti di voi si riconosceranno in questo articolo!

Ore 9.00

Il fantamister, un po’ assonnato e ancora sbronzo dalla sera prima, si sveglia carico per affrontare un importante appuntamento della mattinata, la colazione. Il pasto è composto da: un litro di Gazzetta dello Sport, un pizzico di Corriere dello Sport, una spolverata di Tuttosport e, ovviamente, come portata principale, sguardo fisso verso il Pc, fermo sulla home della nostra guida (https://guida.consiglifantacalcio.it/). Il mattino ha l’asta in bocca, è proprio il caso di dirlo!  

Ore 11:30

Dopo aver consumato il suo pasto, il fantamister sente il bisogno di riposarsi e guardare la TV. Allora via di divano e Tv via cavo. Scorrendo i vari canali, si imbatte in uno speciale intitolato “La fantastica cavalcAta del Brescia di Corini”. Due ore e mezza di programma in cui vengono narrate le eroiche gesta di Donnarumma &Co. Block notes e penna in mano, il nostro eroe parte alla caccia di nuovi talenti da scoprire: Cistana è il nuovo Maldini, Sabelli il nuovo Maicon, Tonali alla pari di Pirlo e Donnarumma seguirà le orme di Ciccio Caputo. Convinto di aver anticipato la concorrenza, può ritenersi soddisfatto.

Ore 14:30

Dopo un veloce e leggero pasto a base di lasagne della nonna e pappardelle al ragù di cinghiale, sente di dover studiare e creare, ancora una volta, la sua lista di giocatori preferiti su cui puntare all’asta. Ed ecco che, in meno di un secondo, la sua scrivania diventa più affollata di un centro postale nel giorno di pagamento delle pensioni. Quaderni, penne, evidenziatori, fogliettini, pc, tablet, smartphnone, Trevisani nascosto in un angolo e Juric segregato in un armadio costretto a rivelare i segreti del suo Verona. Dopo diverse strategie su come ripartire il budget, decide che ha bisogno di una pausa.

Ore 17:30

Come ogni anno, ricevi la chiamata dell’amico di turno che “Oh, quest’anno ci mettiamo d’accordo eh, io ti lascio Piatek e tu fai stesso con Ronaldo, mi raccomando!”. Come ogni anno, però, ti vuole fregare. Intanto la chat del gruppo whatsapp si riempie di messaggi: c’è la data dell’asta da fissare! Chi mette a disposizione la casa, chi porta le birre, chi la roba da mangiare. Insomma, una spedizione sullo spazio richiederebbe meno organizzazione.

Ore 20:00

Il fantamister, arrivato a quest’ora del giorno, si ricorda, tra le altre cose, di avere una fidanzata alla quale aveva promesso una cena la sera prima. Al via i preparativi: pantaloncini della sua squadra del cuore allegati, ovviamente, alla maglietta di Ciccio Caputo, suo idolo incontrastato. Si mette in macchina pronto per l’appuntamento. “Amore, alle 23 devo rientrare a casa, ho un impegno”. L’impegno in questione è la replica fissata in Tv della partita Cagliari-Genoa della scorsa Serie A. Spero che nessuna ragazza stia leggendo questo articolo.

Ore 00:30

Portata a termine un’altra giornata faticosa, il fantamister è pronto a prendere sonno sognando le cavalcate di Di Lorenzo, le triplette di Ilicic, i rigori parati da Handanovic, i 65.5, ah no questo no… E allora buonanotte fantamister, un’altra giornata è volta al termine, un giorno in meno che ti separa dal ritorno in campo della Serie A, dal ricongiungimento con la tua fantarosa, dagli sfottò con i tuoi compagni di lega.

Ore 2:30

Nel bel mezzo dei propri sogni, si sveglia di soprassalto tormentato da un dilemma: capire chi sono i terzini titolare del Lecce! E allora giù dal letto e via di giornali, appunti e https://guida.consiglifantacalcio.it/!

Ti riconosci nella nostra descrizione? Faccelo sapere nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *