Asta Fantacalcio: analisi Wall Street Pt.2

Ultimo aggiornamento:

Eccoci con la seconda parte della nostra analisi Wall Street da tenere bene a mente durante l’asta del vostro fantacalcio! Se vi siete persi la prima parte, eccola qui: Analisi Wall Street pt. 1.
Bene! Possiamo continuare con le altre dieci squadre che mancano all’analisi!

Lecce

I salentini di Liverani tornano in Serie A con un doppio salto dalla Lega Pro; mancano ancora alcuni tasselli alla squadra ma, come detto per Brescia ed Hellas, difficilmente strapagherete qualcuno.
In difesa potreste puntare sull’esperienza low cost di Lucioni o in alternativa su Rispoli più avvezzo al bonus, occhio però che i ballottaggi sembrano tanti.
Per il centrocampo abbiamo individuato Mancosu come possibile colpo a basso costo: dovrebbe giocare trequartista e dare soddisfazioni a chi punta su di lui.
In attacco sicuramente Farias e Lapadula sono due ottimi riempitivi.

Milan

I rossoneri di Giampaolo hanno avuto sicuramente meno appeal mediatico rispetto ai cugini e ciò potrebbe far calare un po’ i prezzi.
Crediamo resterà stabile il prezzo di Donnarumma così come le sue prestazioni che non si discosteranno molto da quelle dello scorso anno. Per la difesa potrebbero essere Calabria ed Hernandez i vostri colpi low cost: uno sembra aver sorpassato nettamente Conti nelle gerarchie, l’altro si è un po’ nascosto ai più a causa dell’infortunio.
A centrocampo regna il caos, troppi interpreti per poche posizioni: quelli da strappare a prezzo di saldo sono Bennacer, Bonaventura, Kessiè e Calhanoglu ma non aspettatevi 38 partite da titolari. Le quotazioni di Suso sono in salita dopo il passaggio a centrocampista nelle liste.
Piatek è rimasto un po’ in ombra in questo precampionato: potreste pagarlo un pelino in meno rispetto agli altri top.

Napoli

I campani di Ancelotti stanno puntellando la rosa sul mercato dopo il secondo posto della passata stagione.
Rispetto allo scorso anno verrà pagato sicuramente di più il pacchetto dei portieri (obbligatorio) guidato da Meret, mentre in difesa potreste strappare a prezzo di saldo uno tra Ghoulam e Di Lorenzo. Sicuramente Koulibaly e Manolas verranno pagati per il loro valore.
A centrocampo in calo le quotazioni di Allan, utile come tappabuchi ma ormai non più per i bonus, mentre potreste pagare molto sia Ruiz sia Zielinski, fate attenzione.
In attacco poi c’è il vero rebus: con l’arrivo di Lozano resterà fuori uno tra Callejon, Mertens, Insigne e Milik e di conseguenza si divideranno ancora di più i bonus. Il consiglio è di non strapagare nessun attaccante napoletano, soprattutto perché si cerca ancora un altro giocatore per il reparto.

Parma

I ducali di D’Aversa sono stati la sorpresa nella prima parte dello scorso anno ma, successivamente, le loro prestazioni sono andate in calo.
Come colpo a basso costo è sicuramente da considerare Sepe, soprattutto se dovesse arrivare un difensore di livello vicino a Bruno Alves.
Proprio Bruno Alves verrà pagato un po’ di più grazie alle prestazioni dello scorso anno, non consideratelo come un top e se dovesse arrivare al prezzo di un Koulibaly, mollatelo.
A centrocampo sono sicuramente da puntare sia Kucka, sia Hernani: il prezzo non dovrebbe essere alto e potreste avere molte soddisfazioni.
Occhio alla sorpresa Kulusevski che potreste pagare il minimo.
Il prezzo di Gervinho lieviterà sicuramente rispetto al collega di reparto Inglese che è stato parecchio fuori lo scorso anno per un infortunio: vi consigliamo di puntare sull’italiano che è anche rigorista.

Roma

I giallorossi di Fonseca sono reduci da una stagione in chiaroscuro e si spera che con la nuova guida tecnica si possa tornare a lottare per un posto in Champions.
L’effetto “Olsen” su Pau Lopez potrebbe farsi sentire anche in sede d’asta: il portiere è valido, può essere ottimo per il modificatore, ma la Roma tende a subire almeno un gol a partita, occhio a non strapagarlo.
In difesa potremmo puntare su Spinazzola come colpo low cost, mentre resteranno stabili i prezzi di Florenzi e Kolarov, occhio anche a quello di Mancini.
A centrocampo regna tanta confusione, vi consigliamo di puntare qualcosa su Pellegrini e Veretout mentre Under potrebbe essere il crack della stagione se preso a un prezzo inferiore ai top di reparto.
Dzeko resta a Roma e vuole farlo da protagonista. Dopo lo scorso anno il prezzo non dovrebbe salire molto e c’è da considerare che la prima punta di Fonseca segna molto, a buon intenditor poche parole.

Sampdoria

I blucerchiati di Di Francesco possono essere la sorpresa del campionato, ma devono assimilare in fretta i nuovi dettami tattici del mister.
Prezzo stabile per Audero. Potreste strappare a prezzo di saldo uno tra Colley e Murru, mentre Murillo verrà pagato qualcosa in più per il nome.
A centrocampo il colpo low cost per eccellenza può essere Jankto: stagione disastrosa la scorsa ma col nuovo mister, che valorizza molto le mezzali, potrebbe ritornare quello di Udine; lo pagherete poco più del minimo.
In attacco potete strappare a prezzo di saldo sia Gabbiadini sia Caprari. Occhio soprattutto a quest’ultimo che può ripercorrere le orme di El Shaarawy.
Dilemma Quagliarella: altra stagione da 20 gol o flop totale? La verità sta nel mezzo, la doppia cifra è alla portata ma non pagatelo come un primo slot.

Sassuolo

I neroverdi di De Zerbi puntano a riconfermarsi grazie al gioco espresso già lo scorso anno.
Le quotazioni di Consigli sono in salita ma occhio perchè alterna partite con clean sheet a partite con parecchi gol subiti; per la difesa ci viene in mente Toljan come colpo low cost: potrebbe essere un Lirola 2.0.
Per il centrocampo vi consigliamo di puntare su uno tra Traorè e Duncan, prezzi contenuti e buone possibilità di bonus.
Stabile il prezzo di Berardi, mentre sarà sicuramente pagato parecchio il bomber Ciccio Caputo.
Boga perde appetibilità listato attaccante e potrebbe andare a prezzo di saldo.

Spal

I ferraresi di Semplici sono stati una delle rivelazioni della scorsa stagione, ma confermarsi quest’anno sarà più difficile.
Berisha può essere un ottimo colpo low cost però da accoppiare a un altro portiere. Anche per i difensori non si prevedono prezzi gonfiati e il terzetto titolare composto da Cionek, Vicari e Felipe è abbastanza affidabile.
Sugli esterni possono essere D’Alessandro e Di Francesco le rivelazioni, il prezzo non dovrebbe salire molto e possono essere degli ottimi rincalzi.
Stagione straordinaria per Petagna quella appena passata: riuscirà a confermarsi o flopperà? Voi non strapagatelo ma mettete in conto che è la punta principale e batterà i rigori.

Torino

I granata di Mazzarri sono stati la sorpresa più piacevole dello scorso anno, arrivando a qualificarsi per i preliminari di Europa League.
Sirigu verrà pagato come un top e il gioco potrebbe non valere la candela se il Torino dovesse continuare l’avventura in Europa; stesso discorso per Izzo e N’Koulou, mentre potrebbe essere Lyanco il colpo low cost.
Perde appetibilità Ansaldi listato centrocampista mentre la sorpresa potrebbe essere Berenguer soprattutto se non dovesse arrivare nessuno dal mercato.
Iago e Zaza non verranno strapagati e potranno darvi soddisfazioni, stabili le quotazioni di Belotti che punta a confermare lo score dello scorso anno.

Udinese

I bianconeri di Tudor sono reduci da una stagione altalenante conclusa con una salvezza risicata.
Il prezzo di Musso non dovrebbe salire molto ma dovreste accoppiarlo, per la difesa puntiamo su Troost-Ekong e Larsen come colpi low cost: soprattutto il secondo si è distinto in zona bonus lo scorso anno, dato che ha giocato come esterno di centrocampo.
A centrocampo occhio a Mandragora e De Paul che possono passare sottotraccia e regalarvi tanti bonus, mentre per l’attacco non crediamo saliranno molto i prezzi di Pussetto, Nestorovski e Lasagna: sono buoni per completare il reparto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *