Sanchez all’Inter: cosa fare al fantacalcio?

Ultimo aggiornamento:

Per come la telenovela Dzeko è finita tristemente per la tifoseria del Biscione, con tanto di amarezza di Conte, nessuno si aspettava questo colpo in entrata targato Marotta. Il ds neroazzurro ha accontentato ancora una volta il mister, comprando la punta da affiancare al gigante belga Lukaku. Stiamo parlando di Alexis Sanchez! Ebbene sì, adesso chi avrà fatto l’asta da qualche giorno si starà mangiando le mani per non aver rinviato la data e sicuramente avrà speso quasi tutto il suo budget per accaparrarsi un Insigne o un Piatek. Con l’arrivo del cileno ci saranno da valutare tante cose in casa Inter, prima però analizziamo meglio quali sono le sue caratteristiche.

Caratteristiche tecniche

Alexis lo conosciamo molto bene visto il suo passato con la maglia dell’Udinese. E’ un calciatore che può giocare in qualsiasi ruolo nel reparto offensivo: dall’esterno (ruolo prediletto) alla seconda punta, addirittura anche come trequartista. Il cileno ama saltare gli avversari come birilli, è molto rapido palla al piede, dispone di un ottimo tiro dalla distanza ed è molto bravo negli inserimenti senza palla. Tutto perfetto quindi? No, ovviamente ci sono anche dei contro. Il cileno, infatti, è stato spesso infortunato durante la sua esperienza con il Manchester United. Questo aspetto non è da sottovalutare in chiave fantacalcio.

Dal ritrovato Lukaku al rischio panchina di Lautaro Martinez: cosa succederà adesso?

Nel 3-5-2 targato Antonio Conte, il cileno si andrebbe a collocare proprio al fianco del suo compagno ai tempi del Manchester United, Romelu Lukaku. Pur essendo stati compagni di squadra per una stagione e mezza, i due hanno giocato poche partite insieme: 37 presenze con 19 vittorie, 8 pareggi e ben 10 sconfitte. Con Mourinho in panchina il modulo prescelto era il 4-2-3-1, con il belga davanti unica punta e Sanchez alle sue spalle come esterno. Dal punto di vista delle realizzazioni possiamo dire che i dati sono abbastanza confortanti. Nelle 37 partite insieme, Lukaku ha segnato 15 gol e ha fornito 5 assist alla squadra (di cui uno proprio al cileno); Sanchez invece ha realizzato 5 reti e 5 assist (ben 4 al belga). Insieme hanno il potenziale di formare una coppia d’attacco abbastanza prolifica (20 reti in passato).
Ma se da un lato abbiamo la gioia di Romelu di ritrovare il suo vecchio compagno di squadra, dall’altro Conte avrà una scelta ardua da fare. Con l’arrivo dell’ex Barcellona, Conte ha a disposizione un attacco di alto profilo. Ad oggi i titolari, però, sono Lautaro e Lukaku. Il primo piace tanto al mister salentino e ha disputato una grande Coppa America. Sanchez dovrà ritrovare la miglior forma fisica prima di scendere in campo, potrebbe volerci qualche partite prima di vedere il suo esordio. Si giocherà un posto con il toro Martinez, magari a ridosso o dopo le partite di Champions.

Fantacalcisticamente Sanchez all’Inter

Come detto in precedenza, Alexis è una vecchia conoscenza del nostro calcio. Con la maglia dell’Udinese ha totalizzato 112 presenze realizzando 21 reti e 20 assist in 3 stagioni ricche di soddisfazioni per i tifosi friulani e per chi lo aveva acquistato al fantacalcio. Il suo rendimento nel corso delle stagioni è leggermente calato a causa di qualche infortunio e di qualche panchina di troppo. Con il suo arrivo, Conte dispone di un attacco che può far venire il mal di testa a molto difese.

Consigli Fantacalcio

Sicuramente Sanchez è da considerare come un 3° slot del vostro attacco. Giocherà molte partite da titolare e i bonus non mancheranno di sicuro. Bisogna solo stare attenti ai possibili infortuni. Ovviamente sarebbe meglio acquistarlo in coppia con Lautaro Martinez, ma ci rendiamo conto che sarebbe troppo dispendioso, quindi potete anche puntare solo su di lui. Con un budget di 500 crediti potete spenderne 30/50 sul cileno. Dubbia titolarità e fragilità fisica, infatti, pesano molto su tale valutazione. Adesso l’Inter è pronta per affrontare al meglio questo campionato da protagonista e Sanchez ha la possibilità di ritornare El Niño Maravilla di un tempo, quello che ha fatto impazzire di gioia i tifosi dell’Udinese e del Barcellona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *