Khouma El Babacar: cosa fare al fantacalcio?

Ultimo aggiornamento:

L’ex attaccante della Fiorentina arriva in terra salentina (scusate la rima) con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto in caso di salvezza. Colpo utile per rinforzare il reparto offensivo aggiungendo forza fisica, esperienza e un buon numero di gol. A Lecce arriva per essere il punto di riferimento dell’attacco e ritrovare la via della continuità smarrita durante le stagioni passate. Le sue qualità le conosciamo ormai abbastanza bene, vediamo come comportarci in sede d’asta.

I numeri

“El Khouma” nelle 4 stagioni vissute a Firenze prometteva molto bene, forte delle sue 76 presenze condite da 26 gol e 4 assist. Successivamente ha iniziato una lenta ma costante involuzione a Sassuolo dove è riuscito a timbrare il cartellino solo in 9 occasioni in 42 presenze totali divise in 2 stagioni. La poca fiducia intorno a lui, dissidi con De Zerbi e la concorrenza in attacco hanno spinto il giocatore a cercare posto altrove. La piazza tranquilla di Lecce sembra essere la giusta cura per i suoi mali.

Caratteristiche tecniche\tattiche

Prima punta di peso, dotato di grande stazza e fisicità imponente. Il colpo di testa è la sua arma migliore, unita a un potente tiro, ma non sempre preciso sotto porta. Ha una discreta velocità che gli permette di superare in allungo i difensori avversari. Non è eccelso dal punto di vista tecnico ma, come dicevamo, compensa con una grande struttura fisica. Ama ricevere palloni alti dalle fasce per sfruttare al meglio le doti aeree: ecco perché i terzini del Lecce potrebbero portare tanti bonus. Con Lapadula potrebbe integrarsi al meglio approfittando degli spazi creati proprio dai movimenti dell’ex Pescara.

Babacar al fantacalcio

Babacar arriva a Lecce con grandi aspettative: sarà titolare indiscusso e secondo rigorista di squadra dopo Mancosu. Ci aspettiamo un bottino tra i 9\10 gol essendo il terminale offensivo principale. Bonus che potrebbero aumentare se riuscisse a rubare il posto a Mancosu nel ruolo di rigorista. Attenzione però anche ai voti: tendenzialmente è un attaccante incostante e spesso ha momenti in cui sembra sparire dal campo e dalla partita. Resta comunque una buona scelta low cost per la nostra rosa, da 4° slot in attacco. Il consiglio è quello di investire su di lui più o meno il 3/4% del budget.

E tu punterai su di lui? Scrivicelo nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *