Mkhitaryan alla Roma: cosa fare al Fantacalcio.

L’idolo di tutta una nazione (l’Armenia) è sbarcato a Roma: Mkhitaryan è il colpo probabilmente più importante dell’estate giallorossa. Il giocatore armeno sbarca nella Capitale in prestito oneroso con diritto di riscatto.

Scopriamo se sarà titolare, in che ruolo giocherà e quando conviene spendere per lui.

I numeri di Mkhitaryan

Mkhitaryan (d’ora in avanti Miki o non ne usciamo vivi) ha giocato in patria nel FC Pyunik Yerevan segnando 11 goal in 12 partite. Da lì, nella stagione 2009/2019, passa in Ucraina nel Metalurh Donetsk e segna 24 goal, con anche 10 assist, in 42 presenze totali. L’ottima stagione gli vale la chiamata dello Shakhtar Donetsk in cui gioca nel triennio 2010-2013. Qui inizia la prima vera esplosione di Miki che segna 47 goal e fornisce 24 assist in 116 partite. Grazie a questi numeri arriva la chiamata del Borussia Dortmund. Le prime due stagioni non vanno come ci si aspettava, anche se i numeri non sono comunque malaccio: 13 goal e 10 assist nella prima stagione (in 46 partite) e 5 goal e 7 assist nella successiva (in 42 presenze). E’ nel 2015/2016 che arriva l’anno da ricordare: in 52 partite, tra Campionato e Coppe, riesce a segnare 23 goal e a fornire addirittura 32 assist! Il Manchester United lo vuole a tutti i costi e riesce a strapparlo ai tedeschi. L’amore con i Diavoli Rossi non è quello che tutti si sarebbero aspettati e dopo solo una stagione e mezza Miki passa all’Arsenal, squadra da cui lo ha preso la Roma. In Premier l’attaccante armeno segna 13 goal e fornisce 14 assist in 78 presenze.
In conclusione, in 424 partite in carriera Miki ha segnato 134 goal e regalato 107 assist! Pochi i malus: solo 51 cartellini gialli e zero rossi.

Consigli Fantacalcio

Dotato di dribbling nello stretto e grande abilità nell’ultimo passaggio, Miki può giocare praticamente in ogni ruolo offensivo. Nasce trequartista, ma nel corso della carriera si è destreggiato alla grande anche come esterno, sia a destra sia a sinistra. Ha giocato addirittura anche da centrocampista centrale (in 19 occasioni) e da seconda punta (in 5 occasioni). Un vero e proprio jolly. Nel 4-2-3-1 di Fonseca, il giocatore armeno può occupare tutte e tre le posizioni dietro l’unica punta (anticipando il commento dei più”simpatici” … no, non contemporaneamente). Potrebbe quindi prendere il posto di Zaniolo sulla trequarti o, più verosimilmente, anche in considerazione degli infortuni di Under e Perotti, dovrebbe giocare da esterno sinistro con Kluivert sulla destra. Quando Under e Perotti torneranno disponibili, Fonseca avrà a disposizione 5 giocatori per tre posti e ogni domenica saranno probabili ballottaggi e staffette (Pastore sembra oggettivamente molto più indietro rispetto agli altri).
Da non sottovalutare il ruolo assegnato a Miki dalla Gazzetta dello Sport e da Fantacalcio: entrambe lo hanno infatti listato come centrocampista. E’ evidente che questo ruolo ne ha aumentato considerevolmente l’appeal fantacalcistico. Nonostante i ballottaggi e le staffette, ci aspettiamo tante presenze, buoni voti, tra i 7-12 goal e altrettanti assist. Per tutti questi motivi, per Miki all’asta potete spendere tra il 5 e il 10% del vostro budget. Prenderlo in coppia con Perotti o Kluivert sarebbe forse la scelta migliore, ma l’accoppiata potrebbe costarvi troppo. Va bene anche preso da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *