Ultime dai campi: le probabili formazioni della 9ª giornata di Serie A

Nel mondo esistono due tipi di fantallenatori: quelli che avevano Cornelius contro e quelli che grazie ai nostri consigli lo hanno schierato. E tu, che fantallenatore sei? Non pensarci più di tanto e segui le nostre “ultime dai campi” per schierare la formazione vincente!

Di seguito i probabili schieramenti in campo

VERONA-SASSUOLO (venerdì alle 20:45)

Il Verona viene dalla sconfitta col Napoli, gli emiliani da quella con l’Inter: entrambi hanno voglia di rifarsi. Chi sarà a farne le spese?

QUI VERONA- Problemi a centrocampo per l’Hellas. Juric in conferenza ha annunciato il forfait di Veloso, inoltre Amrabat non è al meglio. Per il resto tutto invariato in difesa. A centrocampo Pessina è favorito su Henderson, mentre in attacco Di Carmine è in vantaggio su Stepinski.

PROBABILE FORMAZIONE VERONA 3-4-2-1: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Pessina (Henderson); Lazovic, Verre; Zaccagni, Di Carmine.

A disp: Berardi, Radunovic, Bocchetti, Adjapong, Vitale. Henderson, Danzi, Salcedo, Stepinski, Tutino.

QUI SASSUOLO- Per De Zerbi c’è sempre lo stesso dubbio di modulo: tre punte o trequartista? Il tecnico neroverde sembra orientato verso il tridente pesante, con Defrel (in vantaggio su Djuricic) e Berardi al servizio di Caputo.

PROBABILE FORMAZIONE SASSUOLO 4-3-3: Consigli; Muldur, Marlon, Peluso, Toljan; Traorè, Magnanelli, Duncan; Defrel, Berardi, Caputo.

LECCE-JUVENTUS (sabato alle 15:00)

Al Via Del Mare arriva la capolista, ma come già detto contro il Milan, questo Lecce ha la grinta del suo allenatore e non ha paura del blasone dell’avversario. Da parte sua la Juve deve fare punti per continuare la cavalcata scudetto.

QUI LECCE –  Pochi dubbi per Liverani, l’unico che desta dubbi è Imbula, che in caso recuperi partirà comunque dalla panchina. Pochi dubbi in attacco: il tecnico sembra voler confermare Babacar e Falco con dietro Mancosu.

PROBABILE FORMAZIONE LECCE 4-3-1-2: Gabriel; Meccariello, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Petriccione, Tachsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco (Farias), Babacar.

A disp: Vigorito, Benzar, Riccardi, Rispoli, Dell’Orco, Vera, Shakov, Majer, Imbula, Farias (Falco), Lapadula, La Mantia.

QUI JUVE – Sarri prepara il turnover e lascia clamorosamente a casa Ronaldo. In porta dovrebbe giocare Sczcesny in vantaggio su Buffon, nella linea difensiva Demiral potrebbe far rifiatare uno fra Bonucci e De Ligt. Occhio al ritorno di Danilo, dovrebbe partire titolare al posto di Cuadrado. Emre Can è in leggero vantaggio su Bentancur.

PROBABILE FORMAZIONE JUVE 4-3-1-2: Szczesny (Buffon); Danilo (Cuadrado), Demiral, Bonucci, Alex Sandro; Emre Can (Bentancur), Pjanic, Rabiot; Bernardeschi; Higuain, Dybala.

A disp: Buffon (Szczesny), Rugani, De Ligt, De Sciglio, Cuadrado (Danilo), Bentancur (Emre Can), Khedira, Matuidi, Han.                                     

INTER-PARMA (sabato alle 18:00)

L’Inter viene dall’incontro di Champions contro il Borussia e ha il morale a mille. Dall’altra parte un Parma spuntato proverà a mettere in difficoltà i nerazzurri, come già in passato ha fatto.

QUI INTER – De Vrij è uscito un po’ malconcio dalla sfida di mercoledì, Bastoni è pronto per sostituirlo. In attacco dovrebbe riposare Lukaku. Esposito e Politano si giocano il posto accanto a Lautaro. Sulle fasce Candreva e Biraghi sono i favoriti.

PROBABILE FORMAZIONE INTER 3-5-2: Handanovic; Godin, Skriniar, Bastoni; Candreva (Lazaro), Barella, Brozovic, Gagliardini, Biraghi; Politano (Esposito), Lautaro Martinez.

A disp: Padelli, Berni, De Vrij, Lazaro (Candreva), Asamoah, Di Marco, Borja Valero, Vecino(Gagliardini), Lukaku, Esposito(Politano).

QUI PARMA – Cornelius, eroe della scorsa giornata, ha un problema ai flessori della coscia destra: chi fa la punta? Uno fra Sprocati e Karamoh. In difesa, vista l’assenza di Bruno Alves, giocheranno Iacoponi e Gagliolo centrali con Darmian a destra e Pezzella a sinistra. A centrocampo Hernani in vantaggio su Barillà.

PROBABILE FORMAZIONE PARMA 4-3-3: Sepe; Darmian, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Kucka, Scozzarella, Hernani (Barillà); Kulusevski, Gervinho, Karamoh(Sprocati).

A disp: Colombi, Alastra, Dermaku, Brugman, Camarà, Barillà (Hernani), Sprocati(Karamoh).

GENOA-BRESCIA (sabato alle 20:45)

Nuova veste per il Genoa che dopo l’esonero di Andreazzoli chiama a sedersi sulla panchina l’ex nerazzuro Thiago Motta. Ancora tanti dubbi sulla formazione tipo, ma la grinta non mancherà. Dall’altra parte le rondinelle stanno dimostrando di essere all’altezza di qualsiasi sfida, qualsiasi sia il calibro dell’avversario.

QUI GENOA – In fase di presentazione Thiago Motta ha detto che giocherà con un 2-7-2, ma la realtà dice che sarà un 4-3-3 con Kouamè e Pandev (tra l’altro ex compagno di Thiago Motta) al servizio di Pinamonti.

PROBABILE FORMAZIONE GENOA 4-3-3: Radu; Biraschi (Ghiglione), Zapata, Romero, Barreca (Pajac); Schone, Radovanovic, Lerager; Pandev, Pinamonti, Kouamè.

A disp: Jandrei, Marchetti, Goldanga, El Jamiq, Jagiello, Ghiglione (Biraschi), Pajac, Saponara, Ankersen, Cassata, Sanabria, Favilli.

QUI BRESCIA – Dopo il brutto infortunio di lunedì, il Brescia è costretto a fare a meno di Dessena. Romulo arretrerà in mediana con Spalek pronto a prendere il suo posto sulla trequarti. Balotelli è favorito su Donnarumma per affiancare Ayè.

PROBABILE FORMAZIONE BRESCIA 4-3-1-2: Joronen; Sabelli, Cistana, Chacellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo; Spalek; Balotelli (Donnarumma), Ayè.

A disp: Alfonso, Gastaldello, Martella, Semprini, Ndoj, Matri, Morosini, Donnarumma (Balotelli).

BOLOGNA-SAMPDORIA (domenica alle 12:30)

Il bologna del guerriero Mihajlovic affronta la Samp del maestro Ranieri. Non ci sarà esclusione di colpi e siamo sicuri che sarà un gran match.

QUI BOLOGNA – Viste le assenze, dovrebbero essere confermati Krejci a sinistra e Svamberg a centrocampo. In difesa si giocano il posto Bani e Denswil (con il primo favorito). A centrocampo Poli in vantaggio su Dzemaili. In attacco potrebbe vedersi Santander. In questo caso, Palacio potrebbe giocare nei tre dietro la punta al posto di Sansone.

PROBABILE FORAZIONE BOLOGNA 4-2-3-1: Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Poli (Dzemaili) , Svamberg; Orsolini, Soriano, Palacio (Sansone); Santander (Palacio).

A disp: Da costa, Sarr, Denswil, Paz, Corbo, Shouten, Dzemaili (Poli), Skov Olsen, Sansone (Santander).

QUI SAMPDORIA – Dopo il pareggio con la Roma si va verso la conferma dell’undici titolare. L’unico dubbio è per chi affiancherà Quagliarella, ma sembra doverla spuntare Gabbiadini su Caprari.

PROBABILE FORMAZIONE SAMPDORIA 4-4-2: Audero; Bereszyski, Murillo, Colley, Murru; Rigoni, Vieira, Bertolacci, Jankto; Quagliarella, Gabbiadini (Caprari).

A disp: Falcone, De Paoli, Ferrari, Chabot, Regini, Leris, Augello, Ekdal, Barreto, Caprari (Gabbiadini), Bonazzoli, Ramirez.

ATALANTA-UDINESE (domenica ore 15:00)

Dopo la Champions si torna a pensare al campionato e l’Atalanta, anche senza Zapata, è pronta a riscattarsi. L’Udinese saprà gestire la rabbia della squadra di Gasperini?

QUI ATALANTA – Sempre assente Zapata, gli acciaccati Palomino e Masiello si giocano una maglia al fianco di Toloi e Djimsiti. In mezzo al campo, al fianco di De Roon si contendono una maglia Pasalic e Freuler con il primo leggermente favorito. Sulla trequarti di giocano una maglia Malinovski e Gomez, uscito affaticato dalla partita di Champions.

PROBABILE FORMAZIONE ATALANTA 3-4-2-1: Gollini; Toloi, Djimsiti, Masiello (Kjaer); Hateboor, De Roon, Pasalic (Freuler), Castagne; Malinovski (Gomez); Ilicic, Muriel.

A disp: Sportiello, Rossi, Ibanez, Kjaer (Masiello), Palomino, Arana, Gosens, Freuler (Pasalic), Gomez (Malinovski), Barrow.

QUI UDINESE – Unico assente tra i friulani è Larsen. Si contendono il suo posto Opoku e Ter Avest confermato. In avanti favorito Lasagna su Nestorovski.

PROBABILE FORMAZIONE UDINESE 3-5-2: Musso; Becao, Ekong, Samir; Opoku (Ter Avest), Mandragora, Jajalo, De Paul, Sema; Lasagna, Okaka.

A disp: Nicolas, Perisan, Ter Avest (Opoku), Nuytinck, Sierralta, De Maio, Walace, Barak, Fofana, Pussetto, Nestorovski, Teodorczyk.

SPAL-NAPOLI (domenica ore 15:00)

Gli Spallini sono alla disperata ricerca di punti, ma adesso sulla loro strada c’è uno degli avversari più forti: il Napoli di Ancelotti.

QUI SPAL – In difesa ballottaggio Tomovic-Cionek. Strefezza è tornato dalla squalifica e si gioca un posto sugli esterni. Piccolo risentimento per Petagna ma sarà titolare. Potrebbe rivedersi in panchina Di Francesco.

PROBABILE FORMAZIONE SPAL 3-5-2: Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Strefezza (Sala), Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna.

A disp: Letica, Thiam, Salamon, Sala (Strefezza), Felipe, Cionek, Valoti, Murgia, Jankovic, Moncini, Paloschi, Di Francesco.

QUI NAPOLI –Anche a Napoli c’è rischio turnover. Manolas in dubbio per questa partita dopo il forfait in Champions, pronto Luperto. Ballottaggio tra Mertens e Lozano per un posto al fianco di Milik. Allan si gioca una maglia con Zelinski, Ruiz e Insigne ma al momento parte fuori.

PROBABILE FORMAZIONE NAPOLI 4-4-2: Meret; Di Lorenzo, Luperto, Koulibaly, Malcuit (Ghoulam); Callejon, Ruiz, Zielinski, Insigne; Milik, Mertens.

A disp: Ospina, Karnezis, Tonelli, Ghoulam (Malcuit), Allan, Elmas, Younes, Llorente, Lozano.

TORINO-CAGLIARI (domenica ore 15:00)

Mazzarri rischia il posto e lo sa. Di fronte si trova uno splendido Cagliari che occupa la quinta piazza in classifica. Una cosa è garantita, domenica a Torino ci saranno fuochi d’artificio!

QUI TORINO – La sconfitta di Udine potrebbe costare il posto a qualcuno. Bonifazi, Djidji e Bremer cercano di scalzare Lyanco, ma attenzione perché secondo la Gazzetta dello Sport rischia anche Izzo. A centrocampo Meité è favorito su De Silvestri. Zaza invece cerca spazio accanto a Belotti, ma è possibile che si opti per un tridente con Verdi e Iago Falque.

PROBABILE FORMAZIONE TORINO 3-4-3: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; Meité (De Silvestri), Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Belotti, Verdi.

A disp: Ujkani, Rosati, Djidji, Bremer, Bonifazi, Laxalt, De Silvestri (Meité), Aina, Lukic, Millico, Zaza.

QUI CAGLIARI – In dubbio Ceppitelli, potrebbe sostituirlo Klavan. Sulla trequarti potrebbe andare Castro, anche se sembra tocchi a Nainggolan con Nandez un po’ acciaccato, se da forfait è pronto Ionita. Nessun dubbio sul tandem d’attacco: Joao Pedro e Simeone, confermati!

PROBABILE FORMAZIONE CAGLIARI 4-3-1-2: Olsen; Faragò, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Rog, Cigarini, Nandez (Ionita); Nainggolan; Joao Pedro, Simeone.

A disp: Rafael, Klavan, Pinna, Oliva, Ionita, Castro, Birsa, Ragatzu, Cerri.

ROMA-MILAN (domenica ore 18:00)

Grande sfida domenica all’olimpico: Pioli cerca la prima vittoria, ma la Roma è un avversario tosto. Riuscirà Fonseca, nonostante le tante assenze, a battere il Milan?

QUI ROMA – La notizia più importante è il ritorno di Edin Dzeko, poi per il resto sono davvero tante le assenze. Mancini potrebbe essere spostato di nuovo in mezzo al campo.

PROBABILE FORMAZIONE ROMA 4-2-3-1: Pau Lopez; Spinazzola, Fazio (Mancini), Smalling, Kolarov; Mancini (Pastore), Veretout; Florenzi, Zaniolo, Perotti; Dzeko.

A disp: Mirante, Fuzato, Juan Jesus, Cetin, Santon, Calafiori, Pastore, Riccardi, Antenucci, Under.

QUI MILAN – Per la classifica e per il morale, serve una vittoria. Pioli contro la Roma prova a cambiare qualche interprete: Calabria a destra è favorito su Conti; Biglia in pole su Bennacer. Leao fino al fischio d’inizio sarà in ballottaggio con Piatek.

PROBABILE FORMAZIONE MILAN 4-3-3:  Donnarumma; Calabria (Conti), Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Biglia (Bennacer), Paquetà; Suso, Leao (Piatek), Calhanoglu.

A disp: Reina, Donnarumma, Rodriguez, Duarte, Gabbia, Conti, Borini, Bennacer, Krunic, Rebic, Piatek (Leao), Castilleyo.

FIORENTINA-LAZIO (domenica ore 20:30)

Domenica sera, a Firenze, andrà in scena quello che si può considerare il big match della nona giornata. La Fiorentina di Montella, che viaggia come un treno, contro la Lazio del bel gioco di Inzaghi.

QUI FIORENTINA – Azzeccare la formazione di Montella è molto semplice, dopotutto si dice “squadra che vince non si cambia” e quindi nessuna novità nei viola.

PROBABILE FORMAZIONE FIORENTINA 3-5-2:  Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Ribery.

A disp: Terraciano, Ceccherini, Ranieri, Venuti, Cristoforo, Benassi, Zurkowski, Ghezzal, Boateng, Vlahovic, Sottil, Pedro.

QUI LAZIOLuis Alberto e Radu hanno riposato con il Celtic e quindi molto probabilmente saranno titolari. Inzaghi dovrebbe confermare Lazzari sulla fascia, ma è sempre in ballottaggio con Marusic. In mediana torna Leiva. Ballottaggio tra Correa e Caicedo con il primo che sembra in vantaggio.

PROBABILE FORMAZIONE LAZIO 3-5-2: Stakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari (Marusic), Milinkovic Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

A disp: Guerrieri, Bastos, Vavro, Patric, Marusic (Lazzari), Lukaku, Cataldi, Parolo, Berisha, Jony, Caicedo, Adenkaye.



 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *