7 giocatori che hanno perso il posto da titolare

Siamo giunti al 12° turno di campionato prima dell’ultima sosta di questo 2019 e possiamo già analizzare, dal punto di vista fantacalcistico, qualche dato interessante. In particolare, in questo articolo vogliamo parlare di quei giocatori che, dati titolari nella fase del precampionato, hanno perso il posto nelle formazioni iniziali. Abbiamo preso in considerazione 7 giocatori e abbiamo analizzato una serie di dati: presenze, titolarità, presenze da subentrato, minutaggio e rendimento. Infine, vi daremo qualche consiglio in chiave fantacalcio su cosa fare con questi giocatori.

Mattiello (Cagliari)

Il terzino della squadra sarda è arrivato con tutt’altre aspettative. A inizio stagione era dato titolare sulla fascia sinistra con qualche possibilità di giocare anche sulla corsia destra e invece la situazione si è ribaltata. Al suo posto stanno giocando Luca Pellegrini sulla sinistra e Paolo Faragò sulla destra. Entrambi stanno facendo bene e questo rende molto basse le possibilità per l’ex Bologna di giocarsi una magia da titolare. La perdita del posto da titolare è anche causa dei tanti infortuni muscolari che non gli hanno permesso di avere un percorso di crescita costante. Parlando di dati, quello relativo alle presenze è desolante: per lui solo 10 minuti da subentrato. Da svincolare.

Rabiot (Juventus)

Questa scelta può far discutere, ma Adrien Rabiot è stato acquistato dalla Juventus per una serie di motivi: per la giovane età (24 anni) e perché doveva giocare titolare al posto di Matuidi, possibile partente in estate. La situazione attuale però vede ancora il numero 14 bianconero titolare inamovibile per Sarri, a discapito di Adrien che al contrario non riesce a ingranare e ad ambientarsi nel nuovo campionato. L’ex Psg ha totalizzato, fin qui, 6 presenze, di cui tre da subentrato, per un totale di 311 minuti giocati. Il campionato è lungo e la stagione bianconera sarà ricca di impegni, pertanto cederlo adesso è ancora presto, a meno di un’offerta irrinunciabile per un giocatore top e titolare. Oppure se non volete cederlo, cercate di prendere Matuidi in modo da essere quasi sempre coperti ogni giornata.

Vavro (Lazio)

Il centrale difensivo della Lazio è una delle sorprese in negativo di questa stagione. Al suo arrivo in ritiro tutti rimasero stupiti dalla sua personalità, tanto che Inzaghi lo fece giocare sempre titolare nelle amichevoli con ottimi risultati. Ma si sa, il calcio italiano è un’altra storia ed è qui che il giovane difensore ha incontrato i primi ostacoli. L’allenatore ha dichiarato spesso che Vavro ha difficoltà nella lingua e nell’ambientarsi al nuovo calcio, ma dopo 11 partite Denis si è visto poco e nulla. Più passa il tempo e più gli equilibri difensivi si allineano e conquistare il posto sarà sempre più difficile. Lo slovacco ha collezionato 2 presenze da subentrato, una espulsione dalla panchina e un minutaggio totale che si aggira sull’ora di gioco (62 minuti per l’esattezza). In ottica fantacalcio lo potete cedere senza rimpianti: un vero flop!

Shakhov (Lecce)

L’esperto ucraino doveva essere il perno del centrocampo salentino vista anche la sua esperienza in Champions League. La società lo prende in estate proprio per questo: portare esperienza e trasmetterla ai suoi compagni di squadra per affrontare un campionato tranquillo. Invece, tra infortuni e rendimenti non al top, Shakhov è partito spesso dalla panchina perdendo la titolarità conquistata prima dell’inizio del campionato. Ecco le statistiche: 6 presenze di cui 4 da subentrato, 1 assist contro la Sampdoria, un cartellino giallo e 253 minuti totali fino ad ora. In ottica fantacalcio lo potete cedere, altrimenti resistete fino all’apertura del mercato di gennaio per poi valutare se svincolarlo o meno.

Felipe (Spal)

Una delle certezze assolute del fantacalcio in questi ultimi anni non vive un buon momento. Il centrale brasiliano alla sua terza stagione con la Spal non è più un titolare inamovibile per Semplici. I motivi di questa esclusione dagli undici titolari sono principalmente due: uno riguarda le prestazioni in campo. Nelle prime due partite di campionato (le uniche da titolare) è stato uno dei peggiori in campo. Il secondo motivo è l’acquisto di Tomovic a fine calciomercato. L’ex Chievo è arrivato con l’obiettivo di conquistare la maglia da titolare e ci è riuscito senza problemi. In campionato Felipe è subentrato altre tre volte totalizzando in tutto 5 presenze, per un totale di 259 minuti giocati. In chiave fantacalcio sembra ovvio consigliarvi di cederlo immediatamente tramite qualche scambio, altrimenti svincolatelo.

Pussetto (Udinese)

Ignacio Pussetto partiva nella preseason come uno dei possibili titolari di questa stagione, visto che il reparto offensivo non riusciva a concretizzare le occasioni create con Lasagna e compagni. Ma l’argentino non è riuscito a convincere Tudor (esonerato), tanto da preferire il nuovo arrivato Nestorovski e il ritorno di Okaka. I dati confermano quello detto poc’anzi: 6 presenze (4 da subentrato) e 223 minuti totali. Davvero poco. Per quanto riguarda il fantacalcio, però, le cose potrebbero cambiare dopo l’esonero di Tudor. Per questo vi consigliamo di resistere e di vedere cosa succederà con il nuovo allenatore.

Benassi (Fiorentina)

Chiudiamo questo articolo con il centrocampista della Fiorentina Marco Benassi. Il ragazzo classe 1994 ha perso improvvisamente il posto da titolare, ormai consolidato grazie alle ultime stagioni positive con la Viola. Ma l’ex Torino ha poco da rimproverarsi. Il posto è stato conquistato con merito dal giovane Castrovilli che sta dimostrando di essere una vera rivelazione di questa Serie A. Le statistiche dicono che Benassi ha collezionato 5 presenze (4 da subentrato) per un totale di 150 minuti, davvero pochi per un giocatore di queste qualità. Al fantacalcio potete svincolarlo perché sarà molto difficile rivederlo titolare in questa stagione.

Quanti dei giocatori appena citati avete nella vostra rosa?



 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *