Ecco i 3 migliori portieri fino alla 12ª giornata

Forse questa pausa, a differenza delle precedenti, cade a fagiolo. Siamo a poco più di un quarto del campionato, è forse il momento giusto per fare un primo bilancio su chi si sta confermando rispetto alle aspettative e chi, invece, sta deludendo.

Oggi vogliamo parlarvi dei portieri: ruolo delicato e, spesso, sottovalutato in ottica fantacalcio. L’importanza di avere un portiere che subisce pochi goal e che porta a casa qualche “clean sheet“, infatti, potrebbe essere l’arma vincente per raggiungere la cima delle vostre fantaleghe. In questo articolo vogliamo parlarvi dei numeri 1 che, ad oggi, hanno portato a casa più bonus per l’imbattibilità. Scopriamoli e analizziamo i loro numeri.

Maggiore numero di “clean sheet”: Musso (Udinese)

Il portiere dell’Udinese è l’unico portiere che ha collezionato 5 partite senza subire goal. Il giovane argentino si fa notare per altezza, grande tecnica di parata e piedi buoni. Finora non aveva ancora parato un rigore, ma adesso possiamo aggiungere anche questa qualità alle tante altre. Fino ad oggi ha subito 18 goal, di cui 11 in sole due partite (7 contro l’Atalanta e 4 contro la Roma). Chi è stato bravo a non schierarlo con Roma e Atalanta, si è trovato veramente per le mani un signor portiere. La media voto lo testimonia (6.31), la fantamedia un po’ meno (4.68, abbassata appunto dalle due partite citate in precedenza). Ora, dopo l’esonero di Tudor, le due prestazioni fornite da Musso e compagni (vittoria in casa del Genoa e 0-0 casalingo con la Spal con tanto di rigore parato a tempo scaduto da parte del portiere bianconero) fanno ben sperare. Continuiamo a puntarci!

Migliore percentuale di “clean sheet”: Szczesny (Juventus)

Il portiere della squadra capolista e, allo stesso tempo, della miglior difesa del campionato, non poteva mancare in questa classifica. Il portiere polacco della Juve ha lasciato la scena a Buffon per 4 partite su 12. Nonostante ciò, l’ex Roma e Arsenal è riuscito a mantenere la porta inviolata in ben 4 partite (sulle 8 giocate), arrivando ad avere una percentuale di “clean sheet” addirittura del 50%. Da questo punto di vista è il primo della categoria. Si distingue, oltre che per le doti strettamente tecniche, anche per una grande tenuta mentale. Non è facile per un portiere avere come secondo un certo Gigi Buffon senza rimanerne psicologicamente schiacciato.
Rispetto a Musso, descritto in precedenza, ha una fantamedia molto più alta (5.57), mentre la media voto è di poco superiore (6.42). Acquistato in coppia con Buffon (che aggiunge un’ulteriore partita senza reti al “gruppo Juve”) è una soluzione praticamente perfetta.

La rivelazione tra i “clean sheet”: Silvestri (H. Verona)

Per ultimo, nonostante ci siano altri portieri altrettanto imbattuti, vogliamo premiare Silvestri del Verona. E’ anche grazie a lui se la squadra di Juric ha una delle difese migliori del campionato: sono solo 11 i gol subiti dai gialloblu fino ad oggi.
Ricapitoliamo i dati salienti: 4 partite su 12 senza subire goal, media voto di 6.4, al pari dei suoi colleghi Big, fantamedia di tutto rispetto (5.54). Aggiungiamoci che il rapporto qualità-prezzo sarà stato uno dei migliori. Qualcuno lo ha pagato più di un paio di crediti? Se Juric riuscirà a mantenere questo livello di solidità difensiva, il numero di partite a reti inviolate non potrà che aumentare. Possiamo continuare a puntare anche su di lui, anche se in rosa dovete comunque avere un altro portiere di livello da alternargli.

Citiamo infine gli altri portieri che condividono il gradino dei 4 “clean sheet”: Handanovic (sicurezza ed “evergreen”), Strakosha (oramai una realtà del nostro campionato) e Audero (con l’arrivo di Ranieri la Sampdoria sta blindando la difesa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *