Ronaldo al fantacalcio: è il suo peggior inizio di stagione? Ecco i numeri che fanno ben sperare!

Ultimo aggiornamento:

Per il secondo anno di fila, al fantacalcio, c’è un nome che quando viene nominato cancella amicizie, amori, sorrisi e tutto ciò che lega due persone: Cristiano Ronaldo. Per averlo in squadra avrete speso parecchi crediti, ma dopo queste prime 12 giornate, in cui il talento portoghese non ha fatto registrare grandi numeri, una domanda ci viene spontanea: ne è valsa la pena?

Per rispondervi analizzeremo le prime dodici giornate delle sue ultime cinque stagioni (oltre alla stagione in corso).

Stagione 2014/2015 (Real Madrid)

In questa stagione Ronaldo ha effettuato la miglior partenza di sempre della sua carriera. Dopo 12 giornate il suo bottino è già a 20 reti e 6 assist, roba da leccarsi i baffi. Chiuse la stagione con 48 gol e 16 assist: numeri da Ronaldo.

Stagione 2015/2016 (Real Madrid)

Questa stagione può farvi rincuorare: Ronaldo dopo 12 giornate di Liga era fermo a 8 gol e 2 assist. Chiuderà la stagione con ben 35 gol e 11 assist! Da registrare che nella terza giornata il portoghese ha messo a segno ben 5 gol in una sola partita! Difficile, ma chissà che non possa ripetersi in Serie A!

Stagione 2016/2017 (Real Madrid)

Stessi numeri della precedente stagione: dopo 12 giornate Ronaldo ha fatto registrare “solo” 8 gol e 2 assist. In quella stagione Cristiano si è dovuto fermare più volte per problemi fisici e chiuderà la stagione con 25 centri e 6 passaggi vincenti in 29 match di Liga.

Stagione 2017/2018 (Real Madrid)

Nella sua ultima stagione nella capitale spagnola, Cristiano fa registrare la sua peggior partenza: nelle prime 12 giornate, causa anche una squalifica che lo tiene fuori nei primi 4 match, Ronaldo mette a segno 1 solo gol e 3 assist. A fine stagione, però, i suoi gol saranno 26 e gli assist 5, il tutto in 27 giornate ovvero la media di quasi un gol a partita!

Stagione 2018/2019 (Juventus)

Nell’estate del 2018, Cristiano Ronaldo si trasferisce alla Juve e il suo inizio di campionato è tutt’altro che male: nelle prime 12 giornate mette a segno 8 reti e  5 assist. Finirà la stagione con 21 reti all’attivo.

Stagione 2019/2020 (Juventus)

Tutti si lamentano del pessimo inizio dell’attaccante portoghese, ma i suoi numeri non sono così disastrosi come potrebbe pensare. In questo inizio di stagione, infatti, Ronaldo ha comunque segnato 5 goal in 10 presenze (con 2 rigori) e ha regalato 1 assist ai compagni. La partita contro il Milan, in termini di voti, è stata sicuramente la peggiore: la Gazzetta dello Sport gli ha riservato un bel 5. Solo in un’altra occasione (alla terza giornata) la Gazzetta gli aveva dato un’insufficienza (5,5). In conclusione, ci si aspettava sicuramente di più perché parliamo di Ronaldo, ma è anche vero che l’inizio non è stato completamente da buttare.

Cosa dobbiamo aspettarci da Cristiano Ronaldo da qui in avanti?

Analizzando gli inizi di stagione possiamo paragonare Ronaldo a un motore diesel: parte a rilento ma poi sprigiona una potenza inaudita e quando succede, è poi difficile fermarlo. Ci sono però alcune considerazioni da fare: Sarri potrebbe più volte farlo riposare per poi usarlo nei turni di coppa; è inutile aspettarsi da Cristiano i 30/35 gol che faceva in Spagna perché Liga e Serie A sono due campionati completamente diversi e da noi è difficile che un calciatore riesca a fare spesso doppiette e triplette. In Spagna a Ronaldo succedeva più di frequente. Ricordiamo anche 4 o 5 goal in una sola partita. Anche per un fenomeno come Ronaldo gli anni passano.

Detto questo, però, Ronaldo è un fuoriclasse e segnare è il suo mestiere, quindi che giochi in Liga, in Premier, in Bundesliga o in Serie A i suoi gol li farà sempre. L’errore, probabilmente, è stato quello di strapagarlo all’asta (se lo avete strapagato).

Leggiamo molti messaggi e molti post, nel nostro gruppo, di persone che vogliono scambiarlo a tutti (o quasi) i costi. Attenzione a non esagerare neanche in questo senso. A nostro avviso, Ronaldo si può scambiare solo con gente come Immobile (ma in questo caso è praticamente impossibile che chi ha Ciro lo ceda) e Lukaku. Ronaldo, Immobile e Lukaku sono pezzi unici e sono quei top che possono davvero portare la vostra squadra alla vittoria. Dzeko, Lautaro e Belotti li riteniamo fortissimi, ma forse un gradino sotto agli altri 3. Il discorso potrebbe cambiare in caso di scambi multipli. Allora potreste anche farci un pensierino, ma dipende da caso a caso. Per fare solo un esempio, Belotti e Luis Alberto (o Nainggolan) per Ronaldo e Kessie potrebbe essere uno scambio da non rifiutare a priori.

Sicuramente avrete pagato tanto Ronaldo e ora non sarete contentissimi del suo rendimento, ma da qui a considerarlo un flop ne passa. Ronaldo è sempre uno dei giocatori più forti al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *