I top ancora a secco di gol: cosa fare al fantacalcio?

Pagati tanto, o quasi, ma ancora nessuna gioia pesante per noi appassionati di questo meraviglioso gioco. Oggi vogliamo parlarvi, ahinoi, di quei giocatori top o semi top che sono ancora a secco di gol in questo campionato. Le aspettative, così come le spese fatte, erano alte durante l’asta estiva. Le aspettative, però, non sono state rispettate in pieno e, anzi, si sprecano le imprecazioni per i giocatori che vi elencheremo in questo articolo. Ma cosa fare al fantacalcio? Tenerli in rosa sperando in un’inversione di rotta oppure provare a scambiarli scongiurando una sfilza di voti non sufficienti? Proviamo a darvi qualche dritta.

Zielinski

Il centrocampista del Napoli è, da qualche anno, un pezzo pregiato di ogni asta che si rispetti. L’ex Empoli ha sempre garantito buone prestazioni, assist e, soprattutto, goal. Praticamente un attaccante aggiunto. Quest’anno, però, la musica è decisamente cambiata: in 14 partite giocate ha portato a casa un solo assist. La sua fantamedia è sotto la sufficienza (5,71) e la sua quotazione è scesa dai 17 crediti iniziali ai 9 attuali (secondo Fantacalcio.it). Inoltre, il seppure lento adattamento di Elmas e il recupero di Allan potrebbero costringerlo a qualche panchina in più. Le doti tecniche del ragazzo, in ogni caso, non sono in discussione. Deve solo recuperare la giusta consapevolezza dei propri mezzi e fiducia mentale. Vista la precaria situazione tecnica del Napoli, vi consigliamo di tenerlo monitorando con attenzione gli sviluppi futuri.

Bernardeschi

Con l’arrivo di Sarri sulla panchina bianconera, ci si aspettava una sua definitiva esplosione. Ragion per cui, ad agosto, era uno dei profili maggiormente seguiti in sede d’asta. Provato nella posizione di trequartista, però, non ha mai convinto. In 12 partite giocate non ha portato nessun bonus utile alla nostra causa e la fantamedia è ampiamente sotto la sufficienza (5,36). Siamo sinceri, non vediamo per lui una via d’uscita dal tunnel in cui si è infilato. Il recupero di Douglas Costa e le buone prestazioni di Ramsey potrebbero vederlo scivolare spesso in panchina. Provate a scambiarlo approfittando del suo appeal.

Verdi

Quanti di voi lo avevano appuntato in rosso sulla propria agenda pre-asta? “Quest’anno tornerà quello di Bologna … goal e bonus a grappoli!” E invece nulla di tutto ciò. O meglio, 2 assist li ha portati a casa, ma per le sue potenzialità sono veramente pochi. Anche la fantamedia è deludente (5,79) così come il rendimento in campo troppo altalenante. Ultimamente sembra aver perso anche la titolarità e non riusciamo a capire i motivi del suo flop momentaneo. Può essere che, segnando il primo goal in campionato, possa sbloccarsi mentalmente e riprendere a macinare bonus. Proviamo a tenerlo in rosa e sperare.

Paquetà

Il talentino verdeoro del Milan ha pagato probabilmente a caro prezzo lo scarso momento di forma dei rossoneri. Giampaolo lo schierava fuori ruolo assegnandogli compiti difensivi. Pioli sembra averlo avanzato un po’ di più, ma la musica non cambia. Per ora, infatti, i goal in campionato sono fermi a quota zero. Vero, ha regalato ai suoi compagni un assist, che però non ripaga l’investimento fatto in estate per portarlo nelle vostre rose. In generale, complice anche diversi problemini fisici, non sembra aver ingranato la marcia giusta in questa stagione. Provare a cederlo puntando giocatori più affidabili potrebbe essere la scelta giusta.

Malinovski

Di lui si dicevano tante cose belle. Il suo talento veniva citato da tutti e la sua stella era pronta a esplodere. A oggi, però, di scintille ne abbiamo viste ben poche. In 11 partite ha rimediato 3 gialli, un rosso e tante imprecazioni dai suoi fanta mister. A dire il vero, tutte queste potenzialità di cui si parlava non le abbiamo viste. Attenzione però: i giocatori di Gasperini, soprattutto i nuovi, esplodono da gennaio in poi. Tenetelo in rosa per evitare rimpianti.

Quale sarà il prossimo giocatore a sbloccarsi di quelli elencati? Scrivicelo nei commenti.



 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *