Stanislav Lobotka al Napoli: cosa fare al fantacalcio?

Finalmente ci siamo. Il Napoli avrà quel regista che manca da un anno e mezzo, da quando Jorginho volò a Londra per approdare al Chelsea. Da allora, tra 4-4-2 e recente ritorno al 4-3-3 si è sempre sentita la mancanza in terra partenopea di un giocatore che dettasse i tempi e facesse da filtro per la linea difensiva. Né Hamsik, né Allan né tantomeno Ruiz sono riusciti a mascherare questo vuoto, che sarà riempito, si spera, dallo slovacco proveniente dal Celta Vigo, sponsorizzato proprio dall’ex capitano Marekiaro. Ma al fantacalcio sarà davvero appetibile? Vediamolo assieme.

Caratteristiche tecnico/tattiche di Stanislav Lobotka

Lo slovacco è un centrocampista centrale che orbita davanti alla difesa ma che non disdegna qualche inserimento in avanti. Per caratteristiche somiglia al nostrano Marco Verratti: giocatore dal bacino basso e dall’ottima tecnica, riesce a sgusciare ottimamente dalle marcature avversarie grazie a dinamismo e buon controllo di palla nello stretto. Difficilmente perde il pallone e, soprattutto, riesce a riconquistarlo in virtù del fatto che, nonostante sia alto solo 172 cm, ha una struttura fisica robusta. Principalmente ama giocare nel breve e far girare il pallone con tocchi corti e precisi, ma è molto preciso anche quando si tratta di lanciare i compagni in profondità. Non è propriamente un centrocampista col vizio del gol (6 in carriera nelle varie esperienze nei club), mentre più numerosi sono gli assist (13), con un record personale di 7 nella stagione 2016/2017 al Nordsjaelland.

Fonte: soccerment.com

Fantacalcisticamente, Stanislav Lobotka al Napoli

Lobotka si posizionerà al centro del centrocampo a 3 riscoperto da Rino Gattuso, permettendo finalmente a Ruiz, sempre che resti, di spostarsi più in avanti. Come specificato appena sopra, non aspettatevi bonus a grappoli, però sicuramente gli inserimenti di Insigne e Callejon potrebbero far risaltare anche l’ex Celta, perfettamente in grado di metterli davanti al portiere. In questo senso, potrebbe essere riproposto un po’ lo schema di memoria sarriana che tanto ha fatto esaltare i tifosi napoletani.

Il nostro consiglio, Lobotka al Fantacalcio

L’acquisto di Lobotka, fantacalcisticamente parlando, si colloca in ottica diametralmente opposta rispetto al valore del giocatore sul rettangolo verde. Trattandosi di un mediano/regista si prevede che. Di conseguenza, gli unici punti in favore di un suo acquisto sono la costanza di rendimento e la titolarità. La capacità di recuperare palloni è un fattore spesso apprezzato dai giornalisti e può portare in dote vari 6,5 in pagella. Sulla titolarità non ci dovrebbero essere particolari problemi, dal momento che l’altro neoacquisto Demme dovrebbe più fungere da vice-Allan, o comunque agire come mezz’ala. Il nostro consiglio è quindi di considerarlo come un titolare dalla sufficienza assicurata, su cui non spendere cifre esagerate, anche in virtù del classico adattamento a un nuovo campionato.



 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *