I 3 migliori e i 3 peggiori difensori del girone di andata

Il girone di andata si è concluso ieri sera con Parma-Lecce (anche se in realtà manca Lazio-Verona della 17ª giornata) ed è possibile tirare le prime somme. Dopo aver analizzato i migliori e i peggiori portieri di queste prime 19 giornate, proseguiamo con i migliori e peggiori difensori. I 3 peggiori riservano una spiacevole sorpresa.
Come parametri di valutazione abbiamo preso il numero di presenze (più di 10), la media voto e la fantamedia. Come fonte dati abbiamo usato la Gazzetta dello Sport. Diciamo che le presenze sono il pre-requisito per entrare in graduatoria e che la fantamedia è il criterio principale di valutazione perché è su quello che andiamo a calcolare i punteggi “fanta”.

I 3 migliori difensori del girone di andata

Partiamo subito con i 3 migliori difensori al giro di boa.

Al primo posto troviamo un difensore con numeri da attaccante: Gosens. L’esterno di Gasperini non è una vera e propria sorpresa visto che gli esterni dell’Atalanta negli ultimi anni sono sempre stati portatori sani di bonus. L’unico problema è scegliere quello giusto all’asta. Potevate puntare su Gosens, Castagne e Hateboer. Solo chi si è aggiudicato il primo può festeggiare alla grande. I numeri dell’esterno bergamasco sono paurosi: 16 presenze, 6 goal, 4 assist, 1 sola ammonizione, media voto pari a 6.43 e fantamedia di 8.34. Per capirci, meglio di gente come Higuain, Dybala, Dzeko e tantissimi altri attaccanti pagati uno sproposito. Difficile che possa mantenere questo ritmo, ma non impossibile. Potrebbe arrivare in doppia cifra di goal e raddoppiare anche gli attuali assist. Gosens, in più, non sembra conoscere il turn-over. Il ritorno della Champions cambierà le cose? Probabile, ma chi lo ha in rosa se lo deve tenere stretto, strettissimo!

Subito dopo Gosens troviamo un altro esterno: Theo Hernandez. Il difensore voluto da Maldini e schierato con il contagocce da Giampaolo (anche a causa di un infortunio, ma non solo) sta stupendo tutti. Possibile che in molte aste sia andato via a poco e niente viste le prevedibili difficoltà del Milan. Beh, chi ha creduto nell’ex Real adesso si trova in squadra un difensore goleador e dalla sufficienza garantita (un solo 5 in pagella finora). I suoi numeri sono davvero ottimi: 15 presenze, 4 goal (e 1 autogol), 1 assist, media voto di 6.36 e fantamedia di 7.33. Unica pecca? I troppi cartellini gialli: ben 5. Possiamo perdonarglielo. Se avete puntato su di lui, potete cederlo solo per Gosens.

Al terzo posto troviamo un altro difensore che probabilmente nelle aste estive è stato sottovalutato o comunque pagato meno del suo valore reale. Parliamo di Smalling. Probabile che abbiate speso di più per Kolarov o Mancini, nella speranza che portassero più bonus. Finora l’ex Manchester è sceso in campo 14 volte segnando 2 goal e regalando anche 1 assist (non così scontato per un centrale difensivo). La sua media voto è altissima, pari a 6.64 (più alta anche dei due giocatori che lo precedono e più alta di tutti i gli altri difensori!). Di tutto rispetto anche la sua fantamedia, pari a 7.32. Da rimarcare anche la sua correttezza: 1 solo cartellino giallo finora. Insufficienze? Nessuna!!! Punto fermo della Roma, deve esserlo anche delle vostre rose.

I 3 peggiori difensori del girone di andata

Abbiamo prove che Dante Alighieri giocasse al fantacalcio e che dopo un girone di andata abbia mandato questo messaggio nel suo gruppo whatsapp del fantacalcio “Ciao ragazzi, per me si va nelle note dolenti, per me si va ne l’etterno dolore, per me si va tra la perduta gente” (semicit.). Non è chiaro di chi parlasse, ma molti storici pensano che le “note dolenti” fossero i suoi difensori. Diversi documenti mostrano il suo 11 titolare con in campo Calabria, Cionek e Koulibaly!

Partiamo proprio dal terzino del Milan. Se Theo Hernandez è tra i 3 migliori, Calabria non solo è tra i 3 peggiori, ma è proprio il peggiore! Prestazioni orribili e numeri da incubo per l’esterno destro rossonero (Conti non ha fatto molto meglio). C’è qualcosa da salvare? Solo perché vogliamo essere ottimisti, diciamo che ha regalato 1 assist. Per il resto ecco le sue statistiche: 13 presenze, 2 gialli, 2 rossi (!!), media voto di 5.23 e fantamedia di 5.07. Purtroppo i numeri parlano chiaro: Calabria va ceduto e anche in fretta. Inutile provare a scambiarlo perché nemmeno lui si prenderebbe al fantacalcio. Magari migliora da qui in avanti? Beh, difficile fare peggio, ma se potete cedetelo.

Al secondo posto troviamo ben due giocatori della Spal con numeri (disastrosi) simili: Cionek e Tomovic. Il primo ha fatto anche peggio del secondo riuscendo ad avere una fantamedia di 5.16, mentre Tomovic “sale” a 5.25. Nonostante la Spal non abbia la peggior difesa del campionato, i suoi difensori, dal punto di vista del fantacalcio, restano tra i peggiori su cui si possa puntare. Potremmo mettere in classifica anche Igor, Felipe e compagnia bella per farvi capire come sia una pessima idea prendere, o tenere in rosa, un difensore della Spal. Nel girone di ritorno non pensiamo che le cose possano cambiare, quindi preparatevi a cederli tutti o a tenerli solo per non giocare in 10, soprattutto in leghe numerose.

In questa spiacevole classifica entra di diritto anche Koulibaly. Peggio di lui ci sarebbe stato Mateju, ma quanti avranno puntato su K2 e quanti sul difensore del Brescia? Ecco perché ci è sembrato giusto “premiare” il difensore del Napoli. Inizio di stagione da incubo per il gigante di Gattuso (e prima di Ancelotti). Per lui 14 presenze, 2 ammonizioni, 1 espulsione, 0 goal fatti, ma 1 autogol in saccoccia, 0 assist, media voto di 5.53 e fantamedia pari a 5.25! Come si vede, anche la media voto è molto bassa e ciò a dimostrazione di prestazioni sottotono. Sufficienze in pagella? Solo 5 in 14 presenze. Visto quanto lo avrete pagato all’asta, può serenamente considerarsi il più grande flop difensivo del girone d’andata. Ora cosa conviene fare con lui? Difficile dirlo, considerata anche la situazione complicata del Napoli. Diciamo che fare peggio di così è difficile e quindi non può che migliorare. Il nostro consiglio è di tenerlo in rosa, almeno che qualcuno non vi proponga uno scambio interessante, magari uno scambio multiplo. In quel caso, non sarebbe sbagliato pensare di cederlo.

Una nota di (de)merito anche per Lirola che in molte aste sarà stato pagato più di molti altri difensori. In 16 presenze la sua media voto è di 5.62 e la sua fantamedia di 5.50, conseguenza anche di 4 ammonizioni. La colonna di goal e assist recita tristemente zero! La stagione della Fiorentina certamente non aiuta, ma anche Lirola ci ha messo del suo. Il consiglio è di cederlo o di tenerlo solo come tappabuchi. In giro, comunque, c’è di meglio.

Adesso tocca a voi. Fateci sapere nei commenti quali altri difensori avreste messo come top o flop del girone di andata.



 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *