Lorenzo Tonelli alla Sampdoria: cosa fare al fantacalcio?

Ultimo aggiornamento:

Quindi Lorenzo torna a casa, il freddo qua si fa sentire. Non ce ne vogliano gli arrembanti Maneskin, ma la citazione era d’obbligo. Lorenzo Tonelli torna dopo nemmeno un anno alla Samp e stavolta, così sembrerebbe, lo fa per restare. Prestito con obbligo di riscatto a 3 milioni di Euro, un ottimo colpo per Claudio Ranieri che, dopo aver perso fino a fine stagione Ferrari, finalmente abbraccia il suo nuovo centrale difensivo. Tonelli andrà quindi a ricomporre una coppia che in molti la scorsa stagione aspettavano ma che, complice l’esplosione di Andersen e i problemi di ambientamento di Colley, si è vista poco o nulla. Un’occasione d’oro, forse una delle ultime, per l’eterno incompiuto difensore toscano che dopo Empoli non è più riuscito a ripetersi negli anni. Fallimentare la sua esperienza a Napoli, sempre scavalcato dai vari Maksimovic e Luperto (senza stare a scomodare i più quotati Manolas, Koulibaly o Albiol) e quasi mai in campo, più positiva quella alla Samp dell’anno scorso, conclusasi però con il mancato riscatto da parte dei blucerchiati. Adesso il ritorno, per dimostrare che è ancora quello che ha stregato tutti i fantallenatori sotto la guida del maestro Sarri.

Caratteristiche tecnico/tattiche di Lorenzo Tonelli

Centrale di piede destro, alto 183 cm, Tonelli è un difensore abile in marcatura e nell’anticipo, un po’ meno quando si tratta di impostare, ma del resto questo poco importa a un pragmatico come Claudio Ranieri. Fa del colpo di testa una delle sue armi migliori, tanto che negli anni ha sempre lasciato il segno nelle sue sortite offensive sui calci d’angolo (5 marcature addirittura nel 2014/2015, addirittura 2 in 3 partite due stagioni più tardi). Purtroppo il suo tallone d’Achille è la continuità dal momento che la fragilità muscolare ne ha fortemente condizionato il rendimento già dai tempi di Empoli. P.S: occhio ai cartellini!

Fantacalcisticamente Tonelli alla Sampdoria

Alla Sampdoria mancava un difensore e questa casella sarà riempita da Tonelli. Non ci sono dubbi, sarà lui il titolare. Nel collaudato 4-4-2 si schiererà accanto a Colley, sperando di riuscire a trovare continuità nella seconda parte di stagione. Dal momento che le alternative sono una spanna sotto al livello dell’ex Napoli, questo può bastarvi a puntarci nell’asta di riparazione. Non stiamo parlando di un top di reparto, ci mancherebbe, ma la Samp lotterà fino in fondo per conquistarsi la permanenza nella massima serie, quindi le motivazioni per fare bene non mancheranno. La propensione al gol, inoltre, rende il centrale toscano ancora più appetibile.

Il nostro consiglio al fantacalcio

In un mercato di riparazione avaro di nomi altisonanti nel reparto arretrato, Tonelli sicuramente può rappresentare una buona opzione per completare la vostra batteria di difensori. Molto dipende anche da come è composta la batteria difensiva (ricordatevi sempre gli infortuni!), ma in linea di massima Tonelli è un buonissimo titolare low cost, in particolar modo se già ne avete diversi da ruotare in base alle partite. Potete spenderci tranquillamente qualche credito, consapevoli che non stiamo parlando di un fuoriclasse, ma comunque di un affidabile difensore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *