Carles Pérez alla Roma: cosa fare al fantacalcio?

Ultimo aggiornamento:

La Roma, negli ultimi scampoli del mercato invernale è riuscita a regalare al tecnico Fonseca un nuovo attaccante esterno: Carles Pérez. I tifosi italiani, e soprattutto quelli interisti, lo ricorderanno con poca simpatia poiché, al suo esordio in Champions League contro la Beneamata, portò i catalani in vantaggio nella sfida che sancì l’eliminazione della squadra milanese dalla massima competizione continentale. Pérez arriva in terra capitolina, come detto, per rimpolpare le fila offensive della Roma. Saprà dare un contributo di rilievo alla causa romanista? Cerchiamo di capirlo insieme.

Caratteristiche tecnico/tattiche di Carles Pérez

Il ragazzo classe 1998 è un mancino naturale, dotato di grande velocità e discreta tecnica nello stretto. Classico brevilineo offensivo che gioca in posizione invertita, il ruolo che predilige è quello di ala destra, posizione che gli consente di rientrare sul suo piede forte e calciare in porta o tentare l’imbucata per un compagno di squadra. Nel Barcellona B, comunque, squadra in cui ha militato dal 2015 al 2019, ha ricoperto anche il ruolo di ala sinistra con compiti di “crossatore”. Pérez si distingue anche per un’ottima tecnica di tiro che gli permette di calciare rapidamente in anticipo su un’eventuale chiusura difensiva.

Fantacalcisticamente Pérez nella Roma

Nel 4-2-3-1 di Fonseca, Pérez può giocare su entrambe le fasce offensive ma la concorrenza a sinistra, rappresentata da Perotti e Kluivert, porterà un suo maggiore o esclusivo utilizzo dal lato opposto. Se la vedrà, quindi, con Under con cui probabilmente staffetterà fino alla fine del campionato in assenza di Zaniolo. Certo, la tenuta fisica del turco, di struttura fragilina e incline a qualche malanno di troppo, potrebbe anche far aumentare il minutaggio del nuovo arrivato a dismisura. Da prendere se si ha in rosa proprio Under. 

Il nostro consiglio su Carles Pérez

Il ragazzo ha delle ottime doti tecnico/atletiche ma la scarsa esperienza maturata finora ad alti livelli (solo 11 presenze con il Barcellona con una marcatura all’attivo) potrebbe fare la differenza in negativo. Dovrà anche superare lo shock di giocare in un campionato estremamente più tattico di quello spagnolo quindi crediamo che i tempi d’adattamento non saranno brevissimi. Il nostro consiglio è quello di prenderlo se si ha in rosa Under (ma da tener conto che i due calciatori hanno due ruoli diversi: Under centrocampista, Pérez attaccante). Nel caso in cui non si abbia il turco in rosa, prenderlo solo come 5/6 slot, investendo quanto si può investire per una scommessa interessante, quindi non più del 2/3% del vostro budget.

Se ti è piaciuto il nostro articolo, sostienici per portare avanti il nostro progetto. Anche al solo costo di un caffè! Dona su PayPal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *