Giocatori sconosciuti da prendere all’asta di riparazione

Giocatori sconosciuti da prendere all'asta di riparazione 2020

L’asta di riparazione, dopo il mercato di gennaio, regala sempre nuove possibilità di pescare dalla lista degli svincolati giocatori sconosciuti ai più, ma che possono essere utili e regalare grandi soddisfazioni. Inoltre, da non sottovalutare il gusto di potersi vantare, con i propri amici, di possedere qualità da talent scout! Noi proviamo a darvi qualche nome che può regalarvi piccole soddisfazioni da qui in avanti. Troverete sia nomi che di giocatori che potrebbero essere titolari fin da subito, sia nomi di giocatori che potrebbero invece giocare poco. Naturalmente è meglio precisare fin da subito che consigliamo questi giocatori soprattutto a squadre che hanno tanti titolari in ogni ruolo e che possono permettersi di fare azzardi del genere; di contro, se avete bisogno di titolari concentrate le vostre attenzioni su altri profili.

1. Gaston Pereiro (Cagliari)

Il Cagliari non nasconde le proprie ambizioni piazzando un colpo che è passato sotto traccia, ma che ha tutte le caratteristiche per fare bene. I sardi l’hanno spuntata tra tante squadre che ambivano al talento uruguaiano in scadenza di contratto con il PSV. La carriera del classe ’95 parla di 61 gol in 200 partite e negli ultimi quattro campionati non è mai sceso sotto i 10 gol. Con la Celeste ha messo a segno 11 gol in 24 partite. Il suo ruolo congeniale è quello di trequartista, ma gioca anche come ala sia a destra sia a sinistra. Probabilmente il suo ruolo al Cagliari sarà quello dietro le punte. Che dite, una puntatina ci sta? Noi crediamo di si!

2. Maya Yoshida (Sampdoria)

Questo è veramente un acquisto importante per la retroguardia blucerchiata. Il giapponese è un giocatore di caratura internazionale e vanta oltre 450 presenze tra nazionale e squadre di club. Viene dal Southampton in cui ha giocato dal 2012 al 2020. Qualcuno forse ricorda le due grandi prestazioni sfoderate contro l’Inter nell’Europa League 16/17 in coppia con un certo Virgil Van Dijk. Ha anche una certa dimestichezza con il gol avendo siglato 37 gol in carriera. Garantisce un paio di gol a ogni campionato e quest’anno non ha ancora segnato! In difesa rappresenta uno dei giocatori più importanti sui quali puntare in questo momento. Probabilmente si giocherà il posto con Tonelli, considerate anche le precarie condizioni fisiche di quest’ultimo.

3. Adrien Tameze (Atalanta)

L’Atalanta sappiamo che raramente pesca a caso i giocatori e nonostante ci si aspettasse qualche colpo importante sono comunque arrivati 3/4 giocatori di prospettiva e sui quali evidentemente gli orobici hanno visto potenzialità. Tra questi sicuramente c’è l’ex Nizza Tameze, camerunense di nascita ma francese di adozione. Per il Gasp sicuramente lui sarà la prima alternativa sia a De Roon sia a Freuler, anche se il tedesco spesso è stato sostituito da Pasalic. Il nostro consiglio è quello di prenderlo se avete De Roon in rosa che comunque colleziona tante ammonizioni e va spesso in squalifica; inoltre con gli impegni di Champions potrebbero farlo rifiatare.

4. Sebastian Prodl (Udinese)

Ultimissimo acquisto dell’Udinese, preso dal mercato degli svincolati proprio in questi giorni. Difensore di grande esperienza, ha giocato le sue migliori stagioni in Bundesliga al Wolfsburg. Poi il passaggio al Watford e ora l’approdo in Serie A ai bianconeri friulani. Le sensazioni ci dicono che sarà titolare e che potrebbe essere un buon acquisto da prendere da solo come scommessa o da prendere in coppia con uno dei centrali dell’Udinese (anche se in questo momento è difficile capire con quale dei centrali). In carriera ha collezionato 393 presenze e messo a segno 25 reti. Pensateci!

5. Lennart Czyborra (Atalanta) 

Ha 20 anni il tedesco Czyborra che viene da due buone stagioni all’Heracles Almelo. Di professione fa il terzino sinistro e sappiamo che su quella fascia in rosa c’è Gosens, quindi capirete bene che le possibilità per lui sono ridotte al lumicino. Però Gasperini lo ha sicuramente designato come giocatore da puntarci per le prossime stagioni e, complice l’infortunio di Castagne, chissà che qualche opportunità non l’abbia già da subito.

6. Lukas Haraslin (Sassuolo)

Slovacco classe ’96, Lucas è una vecchia conoscenza italiana in quanto era un primavera del Parma sul quale si diceva un gran bene che poi è stato ceduto al Lechia in Polonia. Qualche stagione un po’ anonima e ora il ritorno in Serie A al Sassuolo. Certo sulle fasce d’attacco gli emiliani sono forti e coperti, ma il gioco offensivo di De Zerbi potrebbe favorire l’inserimento di questo esterno d’attacco che ha una buona propensione al gol. È una scommessa da ultimo slot per chi ha già 5 titolari in attacco.

Se ti è piaciuto il nostro articolo, sostienici per portare avanti il nostro progetto. Anche al solo costo di un caffè! Dona su PayPal.



 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *