Portieri consigliati 33ª giornata di Serie A

Ultimo aggiornamento:

Neanche il tempo di piangere o gioire per il risultato delle vostre partite che già dovete inserire nuovamente le formazioni. In questo turbinio di Serie A, come al solito, siamo qui a consigliarvi i portieri da schierare in base al calendario!

La nostra classifica è composta da un ordine di schierabilità che tiene conto di molte variabili, tra cui lo stato di forma e il livello della squadra avversaria, con un voto che va da una stella ★ (da evitare) a 5 stelle  ★ ★ ★ ★ ★ (assolutamente da schierare).

Se avete due o più portieri con lo stesso numero di stelle, dovete preferire quello che abbiamo nominato per primo.

Ecco i portieri consigliati per la 33ª giornata

Handanovic

Inutile ribadire che la porta dell’Inter non sia più inviolabile come all’inizio stagione e che le varie assenze del pacchetto arretrato della Beneamata stiano facendo la differenze in negativo. In occasione della vittoria casalinga contro il Toro, Handanovic si è reso anche protagonista di una papera clamorosa che ha permesso a Belotti di portare momentaneamente avanti la sua squadra. Ciò nonostante, riteniamo che l’estremo difensore nerazzurro resti la prima scelta anche per questo turno vista la pessima vena realizzativa della SPAL. Schieratelo.

Gollini

Irresistibile, quasi incredibile in fase offensiva, l’Atalanta non ha mai veramente brillato dal punto di vista difensivo, forte di una filosofia che la porta a voler segnare un gol più degli avversari più che a difendersi. I 41 gol subiti finora non danno certezze ma la pochezza in avanti del Brescia potrebbe portare a un Clean Sheet per Gollini. Provare per credere.

Szczesny

La Juventus andrà a far visita a una delle squadre più in forma del momento, il Sassuolo. Gli uomini di De Zerbi hanno messo a segno ben 13 gol nelle ultime quattro gare e sono decisi a continuare a stupire. Pur favorita, quindi, non ci sentiamo di assicurare che la Vecchia Signora uscirà dal Mapei senza subire alcuna rete.

Dragowski

Reduce da un pareggio acciuffato all’ultimo giro di orologio, la Fiorentina sembra aver registrato la difesa riuscendo anche, due turni fa, a bloccare sullo 0 a 0 un ottimo Cagliari. Complice anche il non irresistibile valore degli avanti del Lecce, la soluzione Dragowski potrebbe darvi delle grosse soddisfazioni.

Ospina/Meret

Nel post lock down il Napoli non è mai riuscito a concludere una gara senza subire almeno un gol eccezion fatta per la prima partita contro il Verona. Un dato allarmante per chi pensa di schierare il duo Meret/Ospina (sempre in ballottaggio). Il Bologna, almeno sulla carta, appare avversario insidioso e potrebbe riuscire a violare i pali partenopei. Molto difficile, comunque, che la gara possa trasformarsi un “bagno di sangue” per il Napoli quindi schieratelo/i senza particolari patemi.

Pau Lopez/Mirante

Forte di un ritrovato quinto posto, la Roma di Fonseca è chiamata ad una sfida durissima contro il sorprendente Verona di Juric che vuole scrollarsi subito di dosso la delusione della rimonta subita allo scadere dalla Fiorentina. Una partita difficile per i giallorossi che non hanno fatto certamente della solidità difensiva il marchio di fabbrica della stagione in corso. Difficile riuscire a pronosticare il risultato della gara ma non ci stupiremmo se la Roma incassasse dei gol. Valutate alternative.

Cragno

Quella tra Sampdoria e Cagliari sarà una sfida interessante. I blucerchiati sono alla ricerca degli ultimi punti necessari per centrare la salvezza, gli isolani del brio di inizio stagione. La scelta di proporvi Cragno risiede essenzialmente nel suo straordinario momento di forma (vedere le parate su Falco e soprattutto Farias per credere). Non possiamo garantirvi che il Cagliari non pagherà dazio al Marassi ma sulla prestazione del portiere gialloblu abbiamo pochi dubbi. La nostra scommessa di giornata.

Donnarumma

Discorso inverso rispetto a quello fatto per Cragno: Donnarumma è parso molto incerto su entrambi i gol del Napoli incassati domenica sera. Nel primo caso si è trattato di una papera piuttosto evidente; sulla rete di Mertens, invece, il tiro deviato non sembrava imprendibile. Mettiamoci anche che il Parma ha ritrovato Inglese e avrà il morale a mille dopo il pareggio clamoroso riacciuffato contro il Bologna negli ultimi minuti di gara, e le tre stelle sono spiegate. Certo, il divario tecnico tra le due compagini è evidente, come pure il fatto che Donnarumma sia in assoluto un eccellente portiere ma non ci siamo sentiti di dargli particolare fiducia in questo caso.

Musso

Qualche mese fa, anche solo immaginare di dare tre stelle ad un portiere che avrebbe dovuto affrontare Immobile e compagni sarebbe stato impossibile. Oggi, invece, proponiamo Musso come possibile soluzione in vista del prossimo turno per gli evidentissimi problemi di una Lazio che sembra lontanissima parente della squadra arrembante che ha insidiato da vicino la Juventus. Certo, la vena realizzativa del capocannoniere del campionato e di uomini di altissima qualità come Milinkovic e Luis Alberto potrebbe riesplodere di colpo ma non ci scommettiamo. Da aggiungere anche che Musso si sta confermando come uno dei portieri più solidi e continui della Serie A. Possibilità.

Silvestri

Insieme all’Atalanta, il Verona è la sorpresa più lieta della serie A. Gioco fluido, intensità e qualità fanno della squadra di Juric un undici difficile da affrontare. Certo, presentarsi all’Olimpico e pensare che l’ottimo Silvestri possa uscirne indenne è molto difficile ma è altrettanto improbabile che il passivo sarà ampio. Alternativa.

Strakosha

Il dato è incontrovertibile: Strakosha è per fantamedia uno dei peggiori portieri del post lock down. 12 gol subiti in 6 partite e zero clean sheet per il portiere della Lazio che, in alcune circostante, ha denotato anche poca tranquillità. La sfida contro l’Udinese, sulla carta, non sembrerebbe proibitiva ma l’attuale stato di forma degli aquilotti non ci fa puntare su di loro.

Audero

La Sampdoria è al rush finale per la salvezza. Sono pochi i punti da conquistare e la determinazione è tanta. A cercare di rovinar loro la festa si presenta al Marassi un Cagliari dalle polveri apparentemente bagnate. Anche se non in un momento di forma sfavillante, però, il reparto offensivo degli isolani ha tutto per mettere in difficoltà la squadra di Ranieri. Non ci sentiamo di consigliare Audero anche se potrebbe rivelarsi, con un po’ di fortuna, una scelta non così tragica. Cautela.

Sirigu

Per decidere con quante stelle valutare l’impiego di Sirigu contro il Genoa abbiamo deciso di fidarci del trend stagionale per nulla lusinghiero. Giocando con i “grandi numeri”, i 60 gol subiti da inizio campionato non ci hanno fatto ben sperare. Inoltre, la sfida col grifone rappresenta una gara fondamentale in chiave salvezza e il nervosismo potrebbe farla da padrone, soprattutto dopo il netto ko subito al Meazza lunedì sera. Il nostro consiglio è quello di propendere, se è possibile, per una soluzione più sicura.

Perin

Vedi Sirigu. Il discorso è esattamente identico. 60 gol subiti da inizio campionato e una solidità difensiva mai trovata per gli uomini di Nicola che affrontano una gara salvezza fondamentale contro gli amaranto. Come per il portiere del Toro, ci sentiamo di consigliarvi di fare altre scelte.

Skorupski

Gara complicata per il Bologna contro il Napoli. E’ possibile anche che la rimonta subita dal Parma negli attimi finali della gara possa recare con sé qualche strascico psicologico. Molto difficile consigliare di schierare Skorupski contro i Partenopei che non saranno più la macchina da gol dell’era Sarri ma restano avversari temibilissimi. Girate al largo.

Sepe

Gara difficilissima per Sepe e compagni contro il Milan. I Diavoli, reduci dalla sfavillante vittoria contro la Juventus e dall’ottimo pareggio contro il Napoli, stanno continuando a lottare per entrare in zona Europa. È assai probabile che il portiere emiliano sarà costretto a raccogliere qualche pallone finito in fondo al sacco quindi il nostro consiglio è quello di non schierarlo se non costretti.

Gabriel

Partita delicata per il Lecce che dovrà arginare Ribery e compagni per portare a casa punti preziosi in chiave salvezza. Reduci da un buon pareggio a Cagliari, gli uomini di Liverani dovranno ripetere l’impresa contro la Fiorentina. Le maggiori motivazioni del salentini potrebbero fare la differenza ma, oggi come oggi, non possiamo consigliarvi di puntare sul portiere di casa.

Consigli

Da applausi in fase offensiva, il Sassuolo non ha mai brillato per solidità difensiva. Al cospetto della Vecchia Signora e di un Ronaldo che ha messo Immobile nel mirino, non crediamo possa opporre grande resistenza. Ci aspettiamo una partita con molti gol e questo, sicuramente, non è una buona prospettiva per gli estremi difensori. Evitate di schierare Consigli o i malus fioccheranno.

Letica

stelle

Il fanalino di coda Spal affronta in casa l’Inter. Il risultato, stando alla classifica, appare scontato anche se la bellezza del calcio (e del fantacalcio) risiede soprattutto nella sua imprevedibilità. Puntare su quest’ultima, però, ci sembra quantomeno azzardato e consigliarvi di schierare Letica contro i nerazzurri sarebbe da sconsiderati. Non ce ne voglia il portiere croato ma lasciatelo in panchina, o meglio, in tribuna.

Joronen


Peggior difesa del campionato contro miglior attacco per distacco. Si può riassumere così la sfida tra Brescia e Atalanta. Mai come quest’anno il copione del sentito derby lombardo appare ampiamente scritto con le Rondinelle destinate a recitare la parte della vittima sacrificale. Non esageriamo col dire che per Joronen potrebbe essere una partita da incubo. I gol subiti, da pronostico, potrebbero essere davvero tanti. Schierarlo potrebbe rivelarsi disastroso!

Se ti è piaciuto il nostro articolo, sostienici per portare avanti il nostro progetto. Anche al solo costo di un caffè! Dona su PayPal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *