Attaccanti consigliati per la 34ª giornata di Serie A

Ultimo aggiornamento:

Ci risiamo! E’ di nuovo tempo di schierare le formazioni per la 34ª giornata di fantacalcio già alle porte. Vediamo quali sono gli attaccanti che hanno più possibilità di andare in rete. In fondo all’articolo troverete tutte le punte divise per fasce, così da poter scegliere con maggiore semplicità il vostro tridente.

Iniziamo ad analizzare Hellas Verona – Atalanta, primo match della 34ª giornata. Uno scontro interessate tra le due squadre rivelazione di questo campionato. Dopo il turno di riposo concesso da Juric, Di Carmine dovrebbe tornare a guidare l’attacco degli Scaligeri. Schierarlo non sarà un azzardo visti i numeri della Dea che tende sempre a subire qualche rete. Evitate Stepinski e Salcedo.

La pioggia di gol è ormai il marchio di fabbrica dell’Atalanta. Difficile lasciar fuori dalle formazioni fantacalcistiche tutti gli interpreti del meraviglioso gioco di Gasperini. Per quanto riguarda gli attaccanti, impossibile privarsi di Zapata, mentre ci sono da capire le condizioni fisiche di Muriel, fuori dai convocati per il derby contro il Brescia a causa di un trauma lacero contuso al capo. Qualora fosse disponibile, schieratelo. Ancora out Ilicic.

Continua il periodo di appannamento del Cagliari che si trova a dover affrontare un cliente pericoloso e in forma come il Sassuolo dopo aver preso tre scoppole a Genova sponda Samp. Polveri bagnate per gli attaccanti di Zenga che spera in una inversione di tendenza. Proviamo a schierare Joao Pedro con la speranza che possa tornare quello del pre lock down. Turno di riposo per Simeone, tranne in casi eccezionali, che pare fuori giri. Non date spazio a Ragatzu e Paloschi.

Il Sassuolo sembra un’Atalanta in miniatura, capace di segnare tre gol alla Juventus e all’Inter e due alla Lazio. Il gioco offensivo e frizzante degli uomini di De Zerbi porta molte volte i neroverdi al tiro, quindi non è mai una brutta idea schierare i loro attaccanti. Ciccio Caputo è il nostro bomber di giornata che vi consigliamo di schierare assolutamente. Distante solo tre reti dalle 20 marcature in campionato, Ciccio farà di tutto per non fermarsi. Credeteci. Assente per squalifica Berardi, una scommessa interessante potrebbe essere Boga. Lasciate in panca Haraslin e Raspadori.

Tre gol rifilati al Parma, zero reti e zero assist per Ibrahimovic. E’ così che il campione svedese si presenterà al cospetto di un Bologna che venderà cara la pelle. Noi vogliamo credere in lui quindi consigliamo di schierarlo. Un po’ a sorpresa, questa volta, vogliamo poi puntare sulla velocità di Leao invece che sulla concretezza di Rebic.

Nutrito il parco attaccanti del Bologna che può contare su Juwara, Santander, Orsolini, Sansone, Palacio e Barrow. Per la sfida contro il Milan vi consigliamo senz’altro di schierare gli ultimi due: Palacio potrebbe annusare aria di derby per i suoi trascorsi nerazzurri, mentre il gambiano è troppo in forma per lasciarlo fuori.

Pur disponendo di un numero di punte molto elevato, D’Aversa difficilmente sta lasciando spazio a Siligardi, Sprocati e Caprari. Non facciamolo neanche noi e lasciamoli in panchina. Stesso discorso per Karamoh i cui numeri sottorete sono tutt’altro che esaltanti. Ci sentiamo di consigliarvi il solito Gervinho mentre ci sono da monitorare le condizioni fisiche di Cornelius, uscito anzitempo per infortunio a Milano. Anche qualora dovesse farcela, lasciamolo a riposo e puntiamo sul redivivo Inglese.

La Sampdoria punta a chiudere al più presto possibile il discorso salvezza e va a Parma con il dichiarato intento di fare punti. A guidare l’attacco blucerchiato dovrebbe tornare Quagliarella affiancato da un Gabbiadini in ottima forma. Pronto a subentrare Bonazzoli, autore di 3 rete nelle ultime 2 gare. Si possono mettere tutti, nell’ordine che abbiamo indicato.

Partita che sa tristemente di serie B per il Brescia penultimo che affronta la SPAL, fanalino di coda. Se le Rondinelle vogliono continuare ad accarezzare il sogno salvezza devono vincere. Riteniamo che schierare Torregrossa o Donnarumma potrebbe essere una buona idea sia per il valore degli attaccanti, del primo soprattutto decisamente in vena realizzativa, sia per la pessima tenuta difensiva della squadra allenata da Di Biagio. Puntateci. Lasciate fuori Aye e Skrabb.

Unico nome per la SPAL: Petagna. Pur essendo incappato in una stagione sciagurata della sua squadra, Andrea ha messo a segno già 12 gol, non schierarlo contro una difesa non irreprensibile come quella del Brescia potrebbe farvi mangiare le mani. Difficile credere in Cerri o Floccari anche se il gol messo a segno contro il Milan da quest’ultimo è ancora degli occhi di tutti gli amanti del calcio.

Nella Viola non possiamo lasciar fuori Cutrone, unico attaccante in grado di entrare nel tabellino dei marcatori con una certa continuità. Date poco spazio nelle vostre formazioni a Kouamé e Sottil. Vlahovic farà staffetta presumibilmente proprio con Cutrone ma non ci sentiamo di consigliarvene l’impiego.

Sette gol nelle ultime sette gare conditi da un prezioso assist. Questi fantastici numeri racchiudono l’obbligo di schierare l’attaccante più in forma del momento: Andrea Belotti. Pensare di lasciare fuori il Gallo sarebbe da pazzi. Certo, la cabala ci suggerisce che non potrà segnare in ogni incontro, ma voi vi sentite di credere solo nelle probabilità? Schieratelo. Diverso il discorso da fare per Zaza (lontano parente di quell’attaccante devastante visto in passato), Edera e Millico. Lasciateli come alternativa in panchina.

Sfida salvezza delicatissima per il Grifone che si gioca una bella fetta di serie A ospitando un Lecce con l’acqua alla gola. Siamo onesti: nessun attaccante genoano tra i vari Sanabria, Pinamonti, Iago Falque, Destro e Favilli ci entusiasma, tutt’altro. Per questa sfida, infatti, vogliamo aggrapparci all’esperienza e alla classe del grande vecchio Pandev (centrocampista per la Gazzetta ma attaccante su fantacalcio.it). Se proprio siete costretti, schierate lui.

Ultima spiaggia per gli uomini di Liverani che devono vincere per forza a Genova per provare il miracolo salvezza. Inutile dire che nessuno degli attaccanti a disposizione del tecnico italiano ci faccia fregare le mani, anzi. Provate a inserire Babacar che dovrebbe partire titolare. Difficili bonus per Falco, Lapadula e Farias.

Il Napoli delle ultime partite ha un po’ alzato il piede dall’acceleratore e affronta una gara difficile contro un’Udinese tosta soprattutto nelle retrovie. Vogliamo puntare su Insigne per la maggiore freschezza che potrebbe fare la differenza (contro il Bologna è entrato solo nel finale). Credete anche in Mertens, sempre pericoloso. Più indietro Milik, Lozano e Politano, non vi fidate.

Assente per squalifica Okaka, l’Udinese potrà fare affidamento su due attaccanti di ruolo: Nestorowski e Lasagna. Puntiamo sull’attaccante italiano che, nelle ultime gare, ha mostrato vena realizzativa e ottima forma fisica.

Gara complicatissima per la Roma che accoglie l’Inter seconda in classifica e ancora in corsa (difficilissima) per lo scudetto. Puntiamo su Dzeko che nelle partite complesse lascia parlare spesso la sua classe. Non ci convincono Carles Perez e Kalinic che dovrebbe, peraltro, partire dalla panca.

Morale alto per l’Inter che si è avvicinata alla capolista Juventus. Da monitorare le condizioni di Lukaku. Se gioca, schieratelo senza remore. Stesso dicasi per Sanchez, l’uomo più in forma del pacchetto avanzato nerazzurro. Ancora poco incisivo Lautaro, leggermente più indietro rispetto agli altri due. Non sarà della partita Esposito, ancora troppo acerbo per questi palcoscenici.

Tornare a vincere per chiudere il discorso scudetto. E’ questo l’obiettivo chiaro della Juventus che si trova ad affrontare una Lazio sbiadita e nervosa. La difesa dei biancazzurri, fatta eccezione per la partita scorsa contro l’Udinese, è stata tutt’altro che irreprensibile, quindi, se mai aveste avuto qualche dubbio in merito, fugateli e schierate Dybala e CR7. Per questa volta lasciate fuori Higuain.

Lo ammettiamo: è stato veramente difficile consigliarvi (o non consigliarvi) di schierare Immobile e Caicedo contro la Juve. L’attuale situazione è davvero paradossale. Il capocannoniere del campionato non segna da 4 partite (ultimo gol contro il Torino lo scorso 30 giugno) e sta inanellando prestazioni pessime una dopo l’altra; l’attaccante ecuadoriano ha messo a segno un gol fortunoso contro il Lecce tre turni fa ma, come per Ciro, non sta affatto giocando bene. I problemi delle Lazio post lock down sono evidenti. Cosa fare con loro due? Noi diciamo di dar fiducia a Immobile e dare un turno di riposo a Caicedo. “Non può piovere per sempre”. Nessuna remora, invece, per Adekanye. Non è il suo tempo.

________

Qui di seguito puoi trovare i giocatori consigliati divisi per fasce per poter scegliere i migliori da schierare. Questa è solo un’indicazione che ti aiuterà a sciogliere i tuoi dubbi su chi lasciare in panchina o schierare nell’11 titolare. La seconda e terza fascia sono esclusive per gli utenti registrati. Accedi o registrati per visualizzarle.

Cosa fare se hai due o più giocatori consigliati nella stessa fascia?

Se due o più giocatori della tua rosa sono presenti nella medesima fascia, ti consigliamo di scegliere il giocatore che, per caratteristiche, stato di forma, titolarità e posizione in campo, dà maggiori possibilità di ottenere bonus o prendere un voto positivo! Ti consigliamo, inoltre, di leggere le nostre descrizioni sulle singole partite, nelle quali indicheremo più dettagliatamente i giocatori che saranno titolari e il loro stato di forma, per darti un’indicazione in più su chi schierare!

Lukaku, Ibrahimovic, Belotti, Caputo, Ronaldo, Dzeko, Dybala, Immobile, Mertens, Zapata.

Se ti è piaciuto il nostro articolo, sostienici per portare avanti il nostro progetto. Anche al solo costo di un caffè! Dona su PayPal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *